WSBK: Assen sfortunato per il Team Effenbert Liberty Racing


Weekend sfortunato per il Team Effenbert Liberty Racing. Il gara1 Jakub Smrz nei primi giri, mentre era a ridosso dei primi, è stato costretto ad un fuori pista per evitare Leon Haslam scivolato davanti a lui. Rientrato nelle retrovie ha iniziato la rimonta che lo ha portato a ridosso delle prime cinque posizioni, quando nel tentativo di superare Laverty, ha commesso un errore alla chicane cadendo e diventando ostacolo insormontabile proprio per il compagno di squadra Sylvain Guintoli che lo seguiva da vicino (come dimostra la seguenza di immagini).

Gara due ha ricalcato i temi della 1a manche. Smrz, autore di una brutta partenza e di un piccolo “fuori pista” a seguito di un contatto con Camier si è ritrovato 15°al termine del primo giro, immediatamente davanti al proprio compagno di squadra. Dopo una bella rimonta hanno chiuso rispettivemente in nona e decima posizione. Risultati comunque inferiori alle aspettative e per quanto si era visto nelle prove. Da apprezzare i risultati ottenuti da Guintoli, che nonostante le problematiche fisiche ha tenuto un passo di gara interessante.

“Purtroppo la sfortuna ha condizionato la mia giornata, - ha detto Jakub Smrz - in gara 1 dopo una partenza un po' lenta, ero comunque a stretto contatto con i primi, quando purtroppo Haslam è scivolato davanti a me costringendomi ad una uscita di pista per evitarlo. Non ho subito conseguenze alla moto ed alle gomme che hanno continuato a lavorare bene, ma mi sono ritrovato attardato. Ho iniziato una rimonta, che grazie ai tempi che ottenevo mi poteva portare a ridosso dei primi, purtroppo nella foga di recuperare una posizione ho commesso un errore alla chicane vanificando il lavoro effettuato, e purtroppo ho involontariamente causato la caduta anche del mio compagno di squadra che mi seguiva da vicino nel recupero. Durante la caduta ho subito un danno al gomito, che in ogni caso non mi ha condizionato in gara 2.








"Ho fatto purtroppo una brutta partenza e durante il primo giro mi sono toccato con Camier, uscendo così dalla migliore linea e perdendo preziose posizioni. Ho iniziato una rimonta che mi ha portato fino al nono posto, a pochissimi decimi dalla quinta posizione, in gara 2 ho dovuto utilizzare la seconda moto ed ho avuto bisogno di qualche giro per acquistare il giusto feeling in quanto i settaggi erano leggermente diversi” ha concluso il pilota ceco.

Queste invece le dichiarazioni del pilota francese Sylvain Guintoli: “Devo sinceramente dire che non mi aspettavo i risultati ottenuti, non tanto in termini di posizione finale, ma sopratutto per quanto riguarda i tempi sul giro. Nonostante il problema fisico ho girato in tutte e due le manche su tempi molto vicini a quelli dei primi. Purtroppo non sono riuscito in prova ad ottenere una posizione vantaggiosa di partenza e quindi mi sono trovato sempre al centro del gruppo, ma sono sicuro che partendo più avanti avrei lottato con i top five, Domani farò degli ulteriori controlli alla caviglia per verificare se dovesse essere necessario un intervento chirurgico per risolvere il problema, in ogni caso lavorerò al massimo per ritornare presto a lottare per il podio”










  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: