Superbike ad Assen: Vermeulen, "L'Olanda? La mia seconda casa"

Chris Vermeulen - WSBK Gallery

Chris Vermeulen ed il Kawasaki Racing Team sono pronti per il Gran Premio di Assen, terzo round del mondiale Superbike. Per il centauro australiano si tratta della seconda gara di casa dopo Phillip Island. "I miei nonni paterni si trasferirono in Australia negli anni '40, subito dopo la seconda guerra mondiale ma sono nati in Olanda."

"Mio nonno era fornaio da tre generazioni e lavorava nella zona a sud di Amsterdam. Un giorno decisero di attraversare l'oceano con quattro figli al seguito. Mio padre nacque successivamente in Australia. Alla fine hanno avuto nove figli! Anche mio padre è un panettiere, praticamente di quarta generazione, ma purtroppo l'ultima" - a meno che non torni alle origini una volta appeso il casco al chiodo, aggiungiamo ironicamente noi!

"La mia famiglia tornò periodicamente in Olanda prima di stabilirsi definitivamente in Australia. Ora sono io che torno almeno una volta l'anno ad Assen, all'Università del motociclismo. Ho partecipato per quattro volte al WSBK Championship, ottenendo tre vittorie e un quarto posto. Non posso certo lamentarmi".

Chris Vermeulen - WSBK Gallery
Chris Vermeulen - WSBK Gallery
Chris Vermeulen - WSBK Gallery
Chris Vermeulen - WSBK Gallery

"E' uno dei miei tracciati preferiti e tra cugini e parenti, ci sono sempre un sacco di Vermeulen a tifare per me sugli spalti del circuito. I miei parenti sono appassionati di calcio e cricket così come tutti gli olandesi, ma io sono negato in entrambi gli sport! Meno male che riesco a cavarmela bene su una due ruote, perché credo di non saper fare altro."

Il talento di Chris è indiscutibile. Dopo una serie interminabile di infortuni e tantissima sfortuna non ci sarebbe posto migliore di questo per un rientro definitivo tra i top rider della categoria. Staremo a vedere. La competitività della verdona a Donington Park fa ben sperare...

  • shares
  • Mail
7 commenti Aggiorna
Ordina: