Fatty: una Special cicciona con motore R1

Special Fatty

Nel mondo del customizing, non sanno più cosa proporre. Tutto è stato già esplorato, le combinazioni più bizzarre e tecnicamente interessanti hanno già trovato sfogo, o forse non proprio tutte: avete mai visto una flat tracker con telaio rigido, gomme oversize e un motore Yamaha R1? La nuova creatura di Tyson Timperlay sembra uscita dai peggiori incubi di un ingegnere meccanico, ma ha un fascino incredibile.

La Speedconcepts di Milwaukee ha confezionato questa "Fatty" in un paio di mesi, e sembra che l'idea sia nata a Tyson e al proprietario della moto Todd, durante una serata al bar sopra il limite di alcol consentito dalla legge. La cosa folle, è che quest'idea è stata concretizzata da sobri, smantellando una R1 e tenendone solo il 4-in-linea e la forcella anteriore.

Tyson ha prodotto il telaio sperimentando prima varie soluzioni al cad, poi concretizzandole e realizzando una struttura rigida degna di un vero chopper, ma dando una conformazione al tutto che ricorda da vicino le flat tracker americane. Una sospensione nascosta sulla piccola porzione di sella è l'unico elemento che garantisce un minimo di comfort.

Il disegno panciuto del serbatoio, della carena del radiatore e della tabella portanumero gli fa meritare a pieni voti il nome "Fatty", assieme ad una copertura posteriore semplicemente immensa. Un'altra chicca arriva dallo scarico, con i collettori fasciati e privi di terminale che terminano con tre uscite, due accanto e una sopra la ruota posteriore. Da guidare sarà sicuramente un incubo, ma volete mettere l'ebrezza di una penna senza ammortizzatore al posteriore?

via | Thekneeslider

Special Fatty
Special Fatty
Special Fatty

  • shares
  • Mail
9 commenti Aggiorna
Ordina: