14° Round AMA/FIM Supercross 2011: Stewart trionfa a St.Louis, e scappa la lacrimuccia

14° Round AMA Supercross 2011

Siamo alla 14° tappa del Campionato americano Supercross. Lo scorso week-end i piloti e i loro team hanno preso possesso dell'Edward Jones Dome di St. Louis, seguiti da una folla di appassionati che hanno riempito in poco tempo le tribune dello stadio dei NFL St. Louis Rams. Come di consueto, nel pomeriggio i piloti hanno preso parte alle prove libere; questa volta è Trey Canard a segnare il miglior tempo sul giro, mentre nella 250 ci pensa Ryan Sipes.

Cala la sera, ed è il turno della prima manche per i giovani piloti della 250 Lites. Dopo il cancelletto della 250 Heat 1, è Blake Baggett a conquistare l'holeshot, seguito da Wharton e Lemoine. Per tutti i 6 giri della manche, Baggett ha mantenuto la prima posizione, vincendo così la prima manche della giornata e piazzandosi davanti a Wharton e Durham.

E' il momento della seconda manche: scatta la 250 Lites Heat 2 e Vincent strappa l'holeshot a Barcia, che gli restituisce il favore con un sorpasso immediato. Alle sue spalle, Wilson e Sipes combattono per la seconda posizione. Alla fine di questa seconda manche, è Barcia a ottenere la vittoria, mentre dietro di lui arrivano Wilson e Sipes.

14° Round AMA Supercross 2011
14° Round AMA Supercross 2011
14° Round AMA Supercross 2011
14° Round AMA Supercross 2011

Mentre i giovani della 250 si preparano al Main Event, i colleghi in sella alle 450 si schierano al cancelletto per la Supercross Heat 1. L'holeshot è di Windham, superato al secondo giro da Tedesco. Dietro di loro rimontano Villopoto e Stewart, che si erano persi nella folla. Al quinto giro, Stewart fa impazzire la folla con un bellissimo sorpasso su Villopoto e va a vincere la manche. Secondo Villopoto e terzo un favoloso Tedesco.

La Supercross Heat 2 vede conquistare l'holeshot da un agguerrito Dungey, che tiene a bada Stroupe e Millsaps. La caduta di Stroupe al terzo giro, fa passare Millsaps in seconda posizione, ma un po' lontano da Dungey. Nel frattempo Canard ce la mette tutta per raggiungere Millsaps prima della fine degli 8 giri. Al sesto giro, il pilota Honda attacca Millsaps e lo passa. Dungey vince la seconda manche seguito da Canard e Millsaps.

E' arrivato il turno del 250 Lites Main Event. I piloti scattano dal cancelletto, ed è Barcia a ottenere l'holeshot. Già dai primi giri si deduce che sarà una gara abbastanza combattuta. L'attenzione è infatti concentrata sui primi 4 per tutta la manche finale. Al quinto giro Barcia e Sipes combattono per la leadership, inseguiti da Baggett, Wilson e Wharton. Alla fine dei 15 giri è Justin Barcia a conquistare lo stadio di St. Louis, seguito sul podio da Ryan Sipes e Blake Baggett.

A fine gara Barcia ha dichiarato: "Faccio il possibile per guadagnare punti per vincere questo campionato. Spero di fare lo stesso a Las Vegas!"

Conclusi i festeggiamenti per la 250, i piloti della Classe Regina sono pronti per il loro Supercross Main Event. Rombano fino al limitatore i quattro tempi al cancelletto. Giù il cancelletto, ed è un velocissimo Ivan Tedesco a guadagnare l'holeshot. Stewart non demorde, e al secondo giro passa Dungey e poi Tedesco. Adesso la leadership passa al pilota del team San Manuel, che comincia a conquistare un bel po' di vantaggio. Tedesco perde qualche posizione e scivola in quarta, davanti a Villopoto. Il pilota Kawasaki ha già cominciato la sua rimonta e passa facilmente Tedesco e poi Reed.

Si trova adesso dietro ad un veloce Ryan Dungey che tenta di raggiungere invano Stewart. Alla fine è James Stewart a prendere l'ultima bandiera a scacchi di St. Louis. Dungey mantiene la seconda posizione e Villopoto chiude il podio.

I commenti dei piloti:

Ryan Villopoto
: "Voglio ringraziare il mio allenatore Elden Baker, la mia fidanzata e tutti i miei fans. Grazie!"

Ryan Dungey
: "Conquisto i punti un po' alla volta, è una sfida, ed io sto solo cercando di tenere la testa alta. Mi sento davvero fortunato a poter guidare una moto da cross ufficiale e di avere dei grandi amici e una bellissima famiglia intorno a me!"

James Stewart commenta commosso: "E 'stata dura per me, come persona, vincere là fuori! Ho dei meravigliosi fans! Grazie!"

Adesso Stewart sale nella quarta posizione della classifica generale, sorpassando Canard. Fa altrettanto Dungey con Reed, che scende in terza posizione. Villopoto rimane al vertice della classifica, ma è un campionato ancora tutto da vedere. La prossima tappa si disputerà a Seattle sabato 16 aprile. Non perdetevi il prossimo appuntamento!

Risultati quattordicesima prova di St. Loius:

1. James Stewart USA Yamaha YZ450F
2. Ryan Dungey USA Suzuki RMZ450
3. Ryan Villopoto USA Kawasaki KX450F
4. Chad Reed AUS Honda CRF450R
5. Trey Canard USA Honda CRF 450R
6. Kevin Windham USA Honda CRF450R
7. Davi Millsaps USA Yamaha YZ450F
8. Ivan Tedesco USA Kawasaki KX450F
9. Austin Stroupe USA Yamaha YZ450 R
10. Andrew Short USA KTM 350 Sx-F

Classifica generale:

1. Ryan Villopoto, Seattle, WA, USA - 275
2. Ryan Dungey, Belle Plaine, MN, USA - 270
3. Chad Reed, Dade City, FL, USA -267
4. James Stewart, Haines City, FL, USA - 259
5. Trey Canard, Shawnee, OK, USA - 255
6. Andrew Short, Smithville, TX, USA - 185
7. Kevin Windham, Centreville, MS, USA - 165
8. Davi Millsaps, Orlando, FL, USA - 143
9. Justin Brayton, Cornelius, NC, USA - 141
10. Ivan Tedesco, Albuquerque, NM, USA - 127

14° Round AMA Supercross 2011
14° Round AMA Supercross 2011
14° Round AMA Supercross 2011
14° Round AMA Supercross 2011
14° Round AMA Supercross 2011
14° Round AMA Supercross 2011
14° Round AMA Supercross 2011
14° Round AMA Supercross 2011
14° Round AMA Supercross 2011
14° Round AMA Supercross 2011
14° Round AMA Supercross 2011
14° Round AMA Supercross 2011
14° Round AMA Supercross 2011

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: