James Bubba Stewart arrestato

Bubba Stewart

Una notizia alquanto curiosa gira da poco sul web: nel pomeriggio di lunedì (orario americano) il velocissimo pilota del team Yamaha San Manuel dell'AMA Supercross, James Stewart, è stato arrestato con l'accusa di aver impersonato un ufficiale di polizia. Dalle parole della polizia locale, si è capito che l'azione di Stewart è stata una stupida bravata, che però ha pagato con l'arresto.

Il pilota Yamaha procedeva sulla Florida Highway Patrol con il suo pick-up in compagnia di un amico, quando ha accesso dei lampeggianti blu e rossi (tipici della polizia americana) e ha fatto segno di accostare ad un veicolo che procedeva davanti a loro. Ed è qui che la bravata di Bubba ha preso una brutta piega: subito dopo aver accostato, il conducente del veicolo "fermato" si è identificato come ufficiale di polizia fuori servizio. Immediatamente l'amico di Stewart è balzato fuori dal pick-up e ha rimosso in fretta i lampeggianti dal veicolo, ma nel frattempo i due veri poliziotti hanno chiamato il 911 e in poco tempo il gruppo è stato raggiunto dallo sceriffo di Orange County.

Stewart e l'amico (Jehrrod Quinault) sono stati arrestati e portati nel dipartimento di polizia della contea. Stewart è stato rilasciato alle 02.50, e una folla di amici lo attendevano fuori per nasconderlo e portarlo via in fretta dai fotografi e giornalisti che erano accorsi davanti al distretto. L'amico invece è stato accusato d’inquinamento delle prove, per aver nascosto i lampeggianti tra i propri bagagli.

Brutta avventura per un campione come lui, un'esperienza che gli ha attribuito il soprannome di "Tiger Woods del Supercross"!

via | Two Wheels Blog

  • shares
  • Mail
27 commenti Aggiorna
Ordina: