Rossi soddisfatto del Day-2 di Sepang: "Un'altra giornata positiva"

Il campione di Tavullia soddisfatto del 4° posto di giornata nei test MotoGP in Malesia. Lorenzo 6° e preoccupato: "I nostri rivali vanno forte.."

Test MotoGP Sepang 2014 - Day 2

Il primo test ufficiale IRTA della MotoGP 2014 sta sicuramente andando bene per Valentino Rossi, che sta portando avanti con apparente profitto il normale lavoro di sviluppo di inizio anno sulla sua Yamaha YZR-M1 e non sfigura affatto nel tabellino dei tempi: dopo aver chiuso la prima giornata con il secondo tempo assoluto, 2:00.804, il Dottore oggi ha 'limato' il suo crono di circa 3 decimi e mezzo scendendo a 2:00.464, tempo che lo ha visto chiudere 4° di giornata ma con un distacco dal mostruoso Marquez di questi due giorni praticamente identico a quello di ieri.

Valentino Rossi ha lavorato principalmente sul set-up della moto, provando anche qualche componente nuovo e qualche nuova gomma per Bridgestone. 61 i giri completati dal campione di Tavullia, che ha fine giornata ha ribadito la sua soddisfazione per questa prima uscita del 2014:

"Oggi è stata un'altra giornata positiva, abbiamo lavorato molto e ho fatto una sessantina di giri. Abbiamo provato un sacco di cose, tra pneumatici vecchi e nuovi per fare una comparazione. Abbiamo lavorato sulle regolazioni della moto e provato un po' di altra roba: certe cose sono andate bene, altre non hanno funzionato come ci saremmo aspettati. Comunque sono contento perché ho ​​migliorato il mio tempo sul giro rispetto a ieri, sono in quarta posizione e non lontano dai primi. E' stata una seconda giornata dura dopo il debutto di ieri. Siamo ancora un cantiere aperto, abbiamo messo da parte alcuni dati buoni e domani proveremo a fare qualcos'altro".

Il compagno di box Jorge Lorenzo sta invece avendo un inizio dell'anno piuttosto 'timido' per quelli che sono i suoi standards. Il maiorchino oggi ha chiuso al sesto posto, dietro alla sorprendente FTR-Yamaha dello scatenato Aleix Espargarò (NGM Factory Racing), ed è evidente che questo non suona esattamente di buon auspicio: considerando che Lorenzo è stato di gran lunga il miglior pilota Yamaha della scorsa stagione, vederlo arrancare dietro la neonata Yamaha 'Open' sprovvista di cambio seamless è decisamente una delle sorprese di questo test.

Jorge Lorenzo in reltà non sembra preoccuparsene più di tanto, chiamando in causa semplici problemi di svezzamento. Quello che invece sembra preoccupare un po' di più il vice Campione del Mondo è la forma delle Honda:

"A parte la posizione in classifica che non è affatto l'ideale, penso che oggi abbiamo fatto un passo avanti. Abbiamo cambiato qualcosa con l'elettronica migliorando il comportamento della moto in curva, e adesso è più simile a quella dell'anno scorso: posso tenere un ritmo più costante ed essere un po' più veloce sul giro secco. Dobbiamo continuare a lavorare: i nostri avversari vanno molto forte in questo momento, ma comunque oggi sono più felice di ieri."

  • shares
  • +1
  • Mail
6 commenti Aggiorna
Ordina: