11° Round AMA/FIM Supercross 2011: Canard conquista Jacksonville

Alcune immagini dell\'undicesima prova del Campionato AMA Supercross 2011

Uno splendido e caldo sole ha fatto da cornice all'undicesima prova dell'AMA Supercross di Jacksonville, disputata sabato presso l'Everbank Field. Durante le prove pomeridiane, Stewart ha ottenuto il miglior tempo sul giro, ponendosi davanti a Millsaps e Dungey, mentre nella 250 Lites, Sipes ha segnato un secondo in meno sul giro di Dean Wilson.

Concluse le prove, i piloti della 250 Lites si sono schierati al cancelletto per la prima manche della giornata. Scatta la 250 Heat 1, e Dean Wilson ottiene l'holeshot e mantiene la leadership per tutta la veloce manche, tagliando il traguardo per primo davanti a Lemoine e PJ Larsen. La 250 Heat 2 vede invece un veloce Malcom Stewart conquistare l'holeshot, che prima della fine del primo giro cede la prima posizione a Wharton. Alla fine della seconda manche, Blake Wharton vince seguito da Durham e Sipes. M. Stewart è quarto e Barcia arriva quinto.

E' il turno della Supercross Heat 1, e l'holeshot va a Mike Alessi che ottiene un ottimo vantaggio già al primo giro. Dietro il pilota KTM, Fabien Izoird su Kawasaki. Al secondo giro Izoird scivola, cercando di passare Alessi, e si ritrova in quarta posizione. Adesso Dungey è secondo e Tedesco terzo. Al quarto giro il caos: Dungey e Alessi lottano per la prima posizione, e dopo qualche secondo il pilota Suzuki ha la meglio, e Alessi scivola in quinta posizione dietro Canard, Tedesco e Windham che entrano nella mischia senza pietà. Al traguardo, è Ryan Dungey ad ottenere la vittoria, mentre Canard è secondo seguito da Tedesco.

Alcune immagini dell\'undicesima prova del Campionato AMA Supercross 2011
Alcune immagini dell\'undicesima prova del Campionato AMA Supercross 2011
Alcune immagini dell\'undicesima prova del Campionato AMA Supercross 2011
Alcune immagini dell\'undicesima prova del Campionato AMA Supercross 2011

I piloti si schierano al cancelletto per la seconda manche di qualifica del Supercross. Parte così la Supercross Heat 2, che vede scattare un velocissimo Andrew Short verso la conquista della prima curva, ma Stewart (nascosto nella folla) riesce abilmente a farsi strada ed esce per primo dalla prima curva, conquistando così l'holeshot. Nel mentre, alla fine del rettilineo, Villopoto cade ed è costretto a ritirarsi dalla manche.

James Stewart mantiene la leadership a otto secondi da Chad Reed che nel frattempo ha passato Short. Alla bandiera a scacchi, è James Stewart a vincere la seconda manche seguito da Chad Reed e Andrew Short. Dietro di loro, Davi Millsaps, Stroupe Austin, e Seely Cole. Tornati ai box, i piloti del Supercross lasciano il cancelletto ai colleghi che hanno l’ultima chance di qualifica per i Main Events.
Per la 250 Lites si qualificano Catanzaro e Lipanovich. Per il Supercross, uno sfortunato Villopoto cerca in tutti i modi di qualificarsi ma è vittima di alcune cadute che non gli permettono di partecipare al Main Event. Al suo posto si qualificano Izoird e Patridge.

Pronti a partire per il 250 Lites Main Event, i piloti si schierano al cancelletto. Al via, il leader è Justin Barcia, seguito da Blake Wharton e Dean Wilson. Barcia, nonostante il tutore che tiene ferme le ossa del polso fratturate, riesce a conquistare un buon vantaggio su Wilson che nel frattempo ha passato Wharton, caduto poco dopo. Al settimo giro, Barcia ha cinque secondi di vantaggio su Dean Wilson, e Ryan Sipes è lì accanto, seguito da Matt Lemoine, Darryn Durham, PJ Larsen, e L. Smith e Malcolm Stewart.

La vittoria del Main Event della 250 Lites va a Justin Barcia, che estende così il suo vantaggio in classifica generale. Sul podio seguono Dean Wilson e Ryan Sipes. Alla fine Barcia ha commentato: "E' stata una gara pazza! Nonostante abbia avuto qualche difficoltà nelle prime manches, ho fatto quello che dovevo fare nel Main Event, e sono davvero contento adesso. Quando hanno calato il cancelletto sapevo di dover guadagnare l'holeshot per vincere. E' stata una gara fantastica!"

E' arrivato il turno dei gladiatori, di coloro che dopo il cancelletto vogliono solo vedere per primi la bandiera a scacchi dopo i 20 giri. Scatta il Supercross Main Event, con Mike Alessi che conquista l'holeshot. Stewart si blocca sul rettilineo successivo e perde molte posizioni. Alla fine del primo giro, Trey Canard ha un grosso vantaggio su Chad Reed, mentre Ryan Dungey è terzo. Alessi scivola in quinta posizione dietro Millsaps. Stewart viene spinto fuori pista, ed è ancora a terra. Una sera sfortunata per il pilota del Team San Manuel, che aveva la possibilità di recuperare punti in classifica, visto che l'avversario Villopoto non si era qualificato per il Main Event. Alla fine James è stato portato via su una barella, mentre Canard continua la sua corsa verso la vittoria.

Nonostante il rapido ritmo di Trey Canard, con uno scatto di velocità Reed riesce a portarsi sulla sua ruota posteriore a soli tre giri dalla fine. All’ultimo giro, Canard ha un leggero vantaggio e Reed ce la mette tutta per provare a raggiungerlo ma il numero 41 riesce a tagliare per primo il traguardo del Supercross Main Event di Jacksonville. Sul podio lo seguono un grandioso Chad Reed e Ryan Dungey.

Trey Canard ha commentato: "Avevo davvero bisogno di questa vittoria. Ringrazio nostro Signore Gesù Cristo, il mio amico Tim Ferry, la mia mamma e il mio meccanico. Non smetterò mai di ringraziarli. Ero molto nervoso del fatto di dover lottare con Chad, ma ho voluto provarci e alla fine ho vinto io! La pista non era per niente facile, ma sono molto convinto di questa mia seconda vittoria della stagione!"

Chad Reed: "Questo è quello che amiamo degli sport motoristici: può succedere di tutto! Congratulazioni alla Honda: Avete i primi due posti qui stasera!"

Ryan Dungey: "Ci sono ancora molte gare e questa stagione è importante per me e per i miei tifosi! Vi amo!"

La gara di sabato prossimo si disputerà a Toronto presso il Rogers Centre. Ne vedremo delle belle!

Risultati undicesima prova di Jacksonville:

1. Trey Canard USA Honda CRF 450R
2. Chad Reed AUS Honda CRF450R
3. Ryan Dungey USA Suzuki RMZ450
4. Kevin Windham USA Honda CRF 450 R
5. Andrew Short USA KTM 350 SX-F
6. Ivan Tedesco USA Kawasaki KX450F
7. Mike Alessi USA KTM 350 SX-F
8. Austin Stroupe USA Yamaha YZ 450 F
9. Nick Wey USA Yamaha YZ 450 F
10. Chris Blose USA Kawasaki KX450F

Classifica generale:

1. Ryan Villopoto, Seattle, WA, USA - 221
2. Chad Reed, Dade City, FL, USA -214
3. Ryan Dungey, Belle Plaine, MN, USA - 203
4. James Stewart, Haines City, FL, USA - 198
5. Trey Canard, Shawnee, OK, USA - 194
6. Andrew Short, Smithville, TX, USA - 145
7. Kevin Windham, Centreville, MS, USA - 121
8. Justin Brayton, Cornelius, NC, USA - 121
9. Davi Millsaps, Orlando, FL, USA - 118
10. Brett Metcalfe, Lake Elsinore, CA, USA - 107

Alcune immagini dell\'undicesima prova del Campionato AMA Supercross 2011
Alcune immagini dell\'undicesima prova del Campionato AMA Supercross 2011
Alcune immagini dell\'undicesima prova del Campionato AMA Supercross 2011
Alcune immagini dell\'undicesima prova del Campionato AMA Supercross 2011
Alcune immagini dell\'undicesima prova del Campionato AMA Supercross 2011
Alcune immagini dell\'undicesima prova del Campionato AMA Supercross 2011
Alcune immagini dell\'undicesima prova del Campionato AMA Supercross 2011
Alcune immagini dell\'undicesima prova del Campionato AMA Supercross 2011
Alcune immagini dell\'undicesima prova del Campionato AMA Supercross 2011
Alcune immagini dell\'undicesima prova del Campionato AMA Supercross 2011
Alcune immagini dell\'undicesima prova del Campionato AMA Supercross 2011
Alcune immagini dell\'undicesima prova del Campionato AMA Supercross 2011
Alcune immagini dell\'undicesima prova del Campionato AMA Supercross 2011
Alcune immagini dell\'undicesima prova del Campionato AMA Supercross 2011
Alcune immagini dell\'undicesima prova del Campionato AMA Supercross 2011
Alcune immagini dell\'undicesima prova del Campionato AMA Supercross 2011

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: