Randy Mamola: "Hayden farà bene sulla Honda"

Randy Mamola, ex stella del Motomondiale ed oggi manager di Bradley Smith, esprime la propria opinine, positiva, sul ritorno di Nycky Hayden alla Honda

Randy Mamola

Dopo cinque stagioni in Ducati, Nicky Hayden torna a correre con la Honda con la quale ha vinto il titolo mondiale nel 2006. Secondo l'ex stella del Motomondiale Randy Mamola, il pilota americano ha fatto benissimo a tornare in Honda nell’M7 Aspar Team. Sia Hayden che il suo compagno di squadra, Hiroshi Aoyama, gareggeranno in questa stagione sulla nuova Honda RCV1000R in configurazione 'Open'; entrambi i piloti potranno sfruttare di quattro litri di carburante in più rispetto alle moto ufficiali in gara e utilizzare una specifica centralina Dorna ECU.

Sebbene gli spagnoli nel 2013 hanno vinto tutti e tre i titoli e si presentano già agguerriti per l’inizio della nuova stagione, Randy Mamola (pur riconoscendo tutti i loro successi) crede fermamente che ci potranno essere soprese e che il bello deve ancora venire:

"(In Spagna) si vedono i risultati delle sponsorizzazioni e degli investimenti fatti nel recente passato, così come gli americani facevano 30 anni fa. E' il frutto che cresce dall'albero. Non si può togliere nulla dai piloti spagnoli. Quando vado in un circuito, anche se vedo la bandiera spagnola e sento il loro inno nazionale, li ammiro come atleti esemplari in tutte e tre le classi. Ma di sicuro, Nicky potrà far molto bene ora che è di nuovo su una Honda. E’ il Campione del Mondo 2006 e nel team stanno cercando di arrivare ad avere il pacchetto giusto; non avrebbe potuto scegliere un gruppo migliore di quello di Aspar, che è un maestro nel creare un team mettendo insieme diversi elementi".

Mamola ha corso nel Campionato del Mondo tra il 1979 e il 1992, laureandosi vice-Campione del Mondo nella classe regina 500cc in ben quattro occasioni (nel 1980 e 1981 con la Suzuki, nel 1984 con la Honda e nel 1987 con la Yamaha). Oggi cura gli interessi del pilota del team Monster Yamaha Tech3 Bradley Smith, e segue da vicino la carriera del figlio Dakota, che con ogni probabilità correrà nel campionato CEV spagnolo.

  • shares
  • Mail