Il team Pata Honda WSBK e WSS presentato al Motor Bike Expo 2014

Riparte da Verona l'avventura 'mondiale' di Rea, Haslam, Zanetti e Van Der Mark. Svelate le nuove livree 2014 della Fireblade e della CBR600RR.

Pata Honda SBK e WSS 2014

Il team Pata Honda ha scelto ancora il Motor Bike Expo di Verona per presentare la squadra che anche quest'anno darà battaglia nei Campionati del Mondo FIM Superbike e Supersport. La line-up piloti della scuderia guidata da Roland Ten Kate è rimasta quella dello scorso anno in entrambe le classi, con i due britannici Jonathan Rea e Leon Haslam in sella alla nuova Honda CBR1000RR Fireblade SP e Lorenzo Zanetti e Michael van der Mark ancora in pista con la CBR600RR, le cui nuove livree 2014 sono state svelate anch'esse in quel di Verona.

La presentazione del team è andata in scena davanti a centinaia di appassionati e addetti ai lavori - e ad appena 70 km dalla sede del main sponsor Pata - e tutti i membri del team hanno avuto occasione di parlare delle aspettative per questa nuova stagione. Il primo round del Mondiale di entrambe le classi sarà il GP d'Australia, in programma a Phillip Island il weekend del prossimo 23 Febbraio, che sarà preceduto da un'ultima tornata di test sul medesimo tracciato.

Dopo aver saltato gli ultimi GP della stagione 2014 per i postumi della caduta al Nurburgring, Jonathan Rea è certamente impaziente di ritornare ad assaporare il gusto della gara. Il nord irlandese, alla sesta stagione consecutiva nel team, è già tornato in sella per gli ultimi test dello scorso anno e per il primo shakedown di Portimao della scorsa settimana, e il suo obiettivo più immediato è quello di trovare il giusto affiatamento con la nuova incarnazione 'SP' della Fireblade:

"Siamo stati spesso in difficoltà nel 2013, e la stagione è finita male con l'infortunio, ma la mia gamba è a posto adesso. Non è del tutto al 100%, ho ancora qualche disagio a camminare, ma la moto va bene. Questa squadra ormai è come una famiglia per me, e conoscere già tutte le facce ed il modo in cui il gruppo lavora mi aiuta ad ottenere il massimo dal pacchetto tecnico e dalle persone intorno a me. Noi tutti condividiamo gli stessi obiettivi, ma sembra che ci sia stato un cambio di mentalità per questa stagione: tutti sembrano ancora più concentrati del solito. Per la gara di Phillip Island avremo provato molto, stiamo davvero lavorando sodo, quindi penso che se ci sarà qualcuno abbastanza in forma per dare battaglia là davanti ad inizio stagione, quelli siamo io ed il mio team."

Anche per Leon Haslam il 2014 inizia con grandi propositi di riscatto. L'anno scorso il britannico è stato vittima di un incidente piuttosto serio ad Assen (e relativo intervento chirurgico) che ne ha pesantemente compromesso il rendimento per buona parte della stagione, ma anche alla luce di questa parziale 'scusante' Haslam non può certo considerarsi soddisfatto dei risultati della scorsa stagione. Ed è proprio lui il primo ad ammetterlo alla presentazione del team:

"La scorsa stagione per me è stata sicuramente una di quelle da dimenticare il prima possibile. Avevamo iniziato un po' a rilento, e poi mi sono rotto la gamba subito dopo il secondo round. Mi sto ancora allenando abbastanza duramente, e la squadra sta lavorando sulla moto 24 ore su 24, soprattutto sull'elettronica, quindi l'obiettivo è quello di massimizzare quello che abbiamo sin dall'inizio della stagione e poi vedere a che punto saremo. E' fantastico avere Pata di nuovo a bordo anche quest'anno: è davvero una buona azienda, a conduzione familiare, ma non ho ancora avuto la possibilità di mostrar loro di cosa sono davvero capace. Mi piacerebbe ripagarli con qualche podio e con qualche vittoria in questa stagione, così da poter fare una bella festa post-gara!"

Lorenzo Zanetti è un altro pilota in cerca di riscatto dopo una stagione 2013 non esattamente all'altezza delle aspettative, 'salvata' comunque in parte dal terzo gradino del podio di Monza:

"Dopo un inizio difficile, penso di essere migliorato molto come pilota lo scorso anno. La moto è decisamente migliorata, soprattutto in termini di elettronica, e penso che abbiamo già fatto un buon passo in avanti per la prossima stagione. Non vedo l'ora di lavorare di nuovo con questa squadra e di lottare per il podio in ogni gara."

L'olandese Michael Van Der Mark ha chiuso il 2013 al quarto posto nella classifica generale del Mondiale supersport, subito davanti a Zanetti, centrando un secondo (Aragon) e due terzi posti (Phillip Island e Istanbul), ed il suo obiettivo per il 2014 è quello di migliorare questi risultati:

"Abbiamo già testato la CBR600RR, ci sono stati un sacco di miglioramenti che abbiamo notato subito. Il team ha risolto alcuni dei grandi problemi che ci affliggevano l'anno scorso con dei nuovi aggiornamenti al software, e così ci prepariamo ad affrontare la nuova stagione con una certa sicurezza. Sono rimasto molto soddisfatto della mia prima stagione nel Mondiale Supersport, salire sul podio nella mia prima gara a Phillip Island è stato fantastico. E' bello essere di nuovo insieme alla squadra, non vedo l'ora di iniziare a correre."

  • shares
  • Mail