MotoGP: Karel Abraham prepara la riscossa con Honda

Presentato ieri il team Cardion AB Racing del pilota ceco, che nel 2014 sarà in pista con una delle RCV1000R messe a disposizione dei privati dal colosso nipponico.

MotoGP 2014 - Karel Abraham - Cardion AB Racing

Quella che sta per iniziare sarà la decima stagione di Karel Abraham nel Motomondiale. Il pilota ceco - da molti ritenuto il pilota con la 'valigia più grossa' di tutti i tempi - ha infatti debuttato sul palcoscenico iridato nella stagione 2005, quando disputò la sua prima stagione in 125 con Aprilia da rookie quindicenne, ed oggi, pochi giorni dopo aver compiuto 24 anni, si appresta ad affrontare la sua quarta stagione in MotoGP con il team Cardion AB Racing, di proprietà della sua famiglia.

Proprio ieri si è tenuta la presentazione ufficiale del team per il 2014, e ovviamente era molta la curiosità attorno a quella che sarà la loro nuova moto, la Honda RCV1000R, la cosiddetta RCV 'di produzione' che Honda ha messo a disposizione dei privati per prendere parte alla neonata categoria 'Open' e che sarà utilizzata anche da Scott Redding (GO&FUN Honda Gresini) e dai nuovi acquisti del team Aspar, Nicky Hayden e Hiroshi Aoyama.

Abraham ha saltato le ultime gare del 2013 a causa di un brutto infortunio alla spalla patito nelle libere di Indianapolis, e sono ormai diversi mesi che non sale su una MotoGP. Anche se il recupero dall'operazione chirurgica non è ancora stato completato al 100%, il ceco tornerà comunque presto in pista in occasione del primo test della stagione a Sepang (4-6 Febbraio), ma - comprensibilmente - preferisce non fare proclami nell'attesa di verificare le condizioni della spalla una volta in sella:

"Non voglio parlare di obiettivi e risultati, la cosa più importante in questo momento è ritrovare il piacere di correre. Sono sicuro che poi il resto verrà da sé. Non aver avuto la possibilità di provare a Valencia è stata una sfortuna, ma non è davvero un handicap. Ero ovviamente molto curioso, perché questa è una moto nuovissima, e quindi non posso nemmeno chiedere a qualcuno com'é."

Dopo la prima fase di riabilitazione in autunno, Abraham ha ricominciato l'allenamento fisico con un supervisore d'eccezione, il kickboxer e connazionale Tomáš Hron. Il suo obiettivo è quello di essere in piena forma per l'ultimo test prima della gara di apertura della stagione:

"Ho bisogno di ritornare in forma, e avere un compagno di allenamento che sa motivarti rende il tutto molto più facile. Detto questo, il tempo passato a riposo è un handicap che influenzerà le mie prestazioni, non in termini di velocità ma di resistenza. Prima dell'infortunio, avrei potuto fare 50 giri di test al giorno senza problemi, ma ora ci vorrà un po' per tornare a questo genere di numeri. Stiamo facendo del nostro meglio per arrivare al massimo ai test ufficiali in Qatar a Marzo [7-9 Marzo], per non parlare della prima gara della stagione [sempre in Qatar nel weekend del 23 Marzo.]".

  • shares
  • Mail