Motor Bike Expo 2014: le novità Bike Hospital e AbNormal Cycles

Due tra i più noti customizers italiani presenteranno le loro ultime creazioni all'importante fiera veronese.

Motor Bike Expo 2014: le novità AbNormal Cycles e Bike Hospital

Tra i numerosi espositori del mondo custom che da domani saranno a Veronafiere per il Moto Bike Expo 2014, poniamo oggi l'accento su due delle più interessanti realtà della scena italiana: l'emiliana Bike Hospital di Maurizio Mussini e Nicola Baschierila e la brianzola AbNormal Cycles di Samuele Reali.

L’officina di Reggio Emilia festeggia a Verona un traguardo importante: vent’anni di attività. Era infatti il lontano 1994 quando Bike Hospital apriva ufficialmente i battenti, e già l’anno seguente fu in grado di aggiudicarsi il premio 'Best in Show' nella 1a edizione del 'Chopper & Custom Show' di Paola Somma e Francesco Agnoletto, dove trionfò grazie alla 'Death Cab' - oggi più nota come 'Giallone' - costruita sulla base di una Honda CB 750 F. Da allora ne è passata molta di acqua sotto i ponti, con Bike Hospital che ha continuato a fare incetta di premi e riconoscimenti a livello nazionale ed internazionale (tra i più recenti il 'Best in Show' con la 'Alien' nel Campionato Italiano Costruttori Kustom 2011).

In tutti questi anni, Bike Hospital non ha mai mancato un appuntamento con il Motor Bike Expo, probabilmente l’evento custom italiano per eccellenza. Per commemorare un ventennio di successi, Maurizio Mussini porterà in fiera un pezzo 'storico', la sua prima moto, ma anche diverse novità: il chopper Mik con motore S&S 1600, telaio softail, forcella springer e vari particolari artigianali; due cafe racer su base Honda (un CB 750 Four del 1971 e un Bol D’Or del 1981); una scrambler su base Honda CB 450 k5 del 1972 ed un flat tracker su meccanica Yamaha XT 350.

Nata nel 2006 a Bernareggio (MB), la lombarda Abnormal Cycles si è presto distinta per l'originalità e l'accuratezza delle sue creazioni, che hanno conquistato copertine e riconoscimenti in tutto il mondo. Solo lo scorso anno, grazie alla stupenda 'Speed Demon' (una boardtracker con il motore di una Harley-Davidson JD del 1919 ed il telaio di una VL del 1930), AbNormal Cycles ha conquistato il titolo di 'Best in Show' all’Eurofestival di Port Grimaud, la vittoria nella Championship Class delle Custom Chrome Europe International Series 2012 ed il terzo posto nella classe Freestyle al Campionato Mondiale AMD.

Abnormal Cycles sarà al Motor Bike Expo 2014 con diverse moto, alcune delle quali assolutamente inedite: oltre alla pluri-decorata 'Speed Demon' e alle recenti Diamante (una Harley-Davidson Pan-Shovel del 1968 con telaio Wishbone a culla sdoppiata e forcella a balestra), Ton-Up (un cafe racer su base H-D Sportster Nightster 1200) e Union, Samuele Reali presenterà anche due nuovi sidecar, uno del 1970 e uno del 1940.

  • shares
  • Mail