Superstock 1000: Gianni De Matteis in sella all'Aprilia RSV4 del Team Ecodem TRD

Gianni De MatteisL’Aprilia RSV4 del Team Ecodem Trd Racing, campione in carica nel CIV Superstock 1000, ha trovato un accordo con l'esperto Giancarlo "Gianni" De Matteis. Il quarantunenne di Sanremo, ha in bacheca una lunga fila di trofei legati alla casa di Noale. Il pilota è stato infatti campione nazionale assoluto del Challenge Aprilia 250 nel 1998, 1999 e 2001, anni in cui il monomarca corso con la velocissima RS250 vedeva la partecipazione di tutti i migliori piloti italiani.

Nel 2003, piazza d'onore nella classifica assoluta del Trofeo Master Yamaha 600 e debutto nel Mondiale Superbike a Brands Hatch con la Ducati 998 del Team Caracchi. Il 2004 lo vede ancora in Superbike, in sella ad una Ducati 999 , con migliore risultato il 12° posto a Monza; un terribile incidente a Brands Hatch ne compromette però il finale di stagione.

Ripresosi dall’infortunio, nel 2005 Gianni ha disputato il Mondiale Endurance con la Yamaha R1 del Team XOne, ottenendo come migliore piazzamento il quarto posto assoluto ad Assen assieme a Paolo Tessari e Simone Sanna; più sfortunata la stagione seguente, senza risultati di prestigio. Nel 2007 assieme a Federico Aliverti vince con una Aprilia Tuono ufficiale la 200 Miglia Endurance di Daytona.

Da allora il pilota ligure, a lungo anche istruttore di guida veloce Aprilia e Ducati, ha corso varie gare, senza però partecipare più ad alcun campionato. “Mi sento gasatissimo" – ha dichiarato di De Matteis – "nel tornare a correre in una serie così competitiva come la Superstock italiana, per di più con la moto ed il team campione in carica. Accetto questa impegnativa sfida con l’entusiasmo e l’emozione di un ventenne, oltretutto il mio legame con il marchio Aprilia è fortissimo, e questa è un ulteriore motivazione. Il Team Ecodem Trd è composto di ragazzi incredibilmente appassionati e farò il mio meglio per dargli grandi soddisfazioni”

Luca Pasquardini, titolare del Team: “La scelta come pilota di Gianni De Matteis, è stata ponderata; sono convinto che ad una squadra giovane come la nostra servono delle guide forti. Ne abbiamo avuto un esempio prima con Toni Cavazzin, maestro nel trovare i Cv, poi con Ivan Goi che ci ha regalato il titolo con la sua grande esperienza e professionalità. Gianni ha una grande maturità ed intelligenza agonistica, e tutto il team è convinto saprà regalarci delle ottime soddisfazioni”.

  • shares
  • Mail
10 commenti Aggiorna
Ordina: