TEST Honda SH300i 2011

Honda SH 300 2011

Roma - La Honda, marchio leader nel settore due ruote, inizia il 2011 portando dai concessionari alcune delle novità già presentate in inverno. In un mercato in forte difficoltà, che denuncia volumi e fatturati in calo a volte si cerca di limitare i danni aspettando tempi migliori. Honda invece gioca d’attacco rinnovando parte della sua gamma e proponendo numerose new entry in diversi segmenti di mercato.

Tra le novità più attese senza dubbio l’SH300i, un must tra gli scooter a ruota alta e autentico leader del settore, il 2010 infatti lo vede al primo posto tra tutti i mezzi a due ruote con ben 13.957 unità vendute in Italia. A rafforzare la leadership della Casa di Tokyo giungono gli altri appartenenti alla famiglia SH con il 150 e 125 che si piazzano rispettivamente al secondo e al terzo posto nella classifica assoluta completando così un podio tutto marchiato Honda. Questi sono infatti i maggiori responsabili della quota di mercato che è a 17.98% per un totale di 55.000 unità immatricolate.

Un successo che accende i riflettori intorno al settore della mobilità urbana, autentico motore di traino per l’intero mercato, proprio le grandi metropoli rappresentano infatti il terreno di caccia ideale per il pratico SH che basa il suo successo su fattori come l’appeal estetico, la qualità costruttiva, una guida dinamica ed il comfort di marcia. La linea filante e sbarazzina si associa ad un design ricercato e piacevole, il motore brioso fa da sponda a sospensioni molto valide unite a un impianto frenante sicuro e potente.

Honda SH 300 2011
Honda SH 300 2011
Honda SH 300 2011
Honda SH 300 2011
Honda SH 300 2011
Honda SH 300 2011
Honda SH 300 2011
Honda SH 300 2011

Le migliorie introdotte sulla versione 2011 riguardano uno scudo più filante, un nuovo quadro strumenti e un sistema completamente nuovo e più funzionale per l’ancoraggio del parabrezza. Il cruscotto comprende gli indicatori analogici per tachimetro, livello carburante e temperatura di raffreddamento, oltre ad un display per il contachilometri (con
due parziali) e l’orologio. La nutrita serie di spie, perfettamente visibili anche in pieno giorno, avvisano sull’uso delle luci, sul momento di eseguire la manutenzione programmata e sulla remota eventualità di un’avaria.

Migliorie estetiche riguardano anche il codino e il cerchio anteriore. Sempre sull’anteriore troviamo un nuovo perno ruota che passa ad 15 a 20mm, mentre sul posteriore è installato un nuovissimo pneumatico di tipo radiale che garantisce maggiore grip e stabilità alle alte velocità. In quest’ottica sono state realizzate anche le modifiche al telaio che ora è più rigido e preciso nella guida in due o con bauletto carico. L’altezza da terra della sella, posta a soli 785mm, il peso in ordine di marcia limitato ad appena 167 kg (170 kg per la versione C-ABS) e l’interasse corto 1.422 mm, rendono il nuovo SH300i assolutamente maneggevole in ogni situazione.

Inoltre la possibilità di ruotare il manubrio fino a 43° sia a destra che a sinistra migliora enormemente la manovrabilità alle basse velocità. La nuova sella e i poggiapiedi del passeggero a scomparsa rendono infine l’SH300i più comodo anche per chi siede dietro. Il nuovo SH300i con l’avanzato sistema di iniezione elettronica Honda PGM-FI assicura una eccellente reattività e al tempo stesso un buon risparmio di carburante, ottimizzando il funzionamento del motore a qualsiasi regime e condizione di carico grazie anche al cambio V-Matic che utilizza una frizione centrifuga e la trasmissione automatica.

Honda SH 300 2011
Honda SH 300 2011
Honda SH 300 2011

Il reparto sospensioni è di derivazione motociclistica, per garantire un grande controllo poiché la forcella telescopica da 35 mm e il forcellone con doppio ammortizzatore sono stati messi a punto per un controllo e una direzionalità perfetti a qualsiasi andatura. Al contempo, l’uso delle leghe leggere per componenti chiave della ciclistica come ruote e forcellone ha contribuito al miglioramento della maneggevolezza, così come l’infulcraggio del forcellone con il rivoluzionario sistema ‘floating link’ ha ridotto al minimo le vibrazioni massimizzando il comfort di bordo.

Il motore mantiene una potenza di 20 kW (27,2 CV) e 26,5 Nm per garantire ottime performance in accelerazione. In città il mezzo è veramente divertente perché unisce precisione dell’anteriore a una maneggevolezza invidiabile, al semaforo sfodera partenze incisive e la sezione trasversale limitata permette di sfruttare anche spazi più piccoli quando il traffico arriva a fermarsi. Le sospensioni infine lavorano bene e consentono di sfruttare sempre al meglio la buona luce a terra e il grip fornito dai pneumatici.

Alle alte velocità infine anche con il bauletto carico o nella guida con il passeggero l’avantreno appare più solido rispetto al passato grazie alle migliorie al telaio e al nuovo pneumatico posteriore di tipo radiale. Il prezzo è di 4.600€ f.c. per la versione base o di 5.000€ f.c. per quella dotata di ABS, entrambe dotate già di serie di bauletto in tinta con il colore dello scooter.

Honda SH300i 2011
Honda SH300i 2011
Honda SH300i 2011
Honda SH300i 2011
Honda SH300i 2011
Honda SH300i 2011
Honda SH300i 2011
Honda SH300i 2011

Piace
Qualità costruttiva
Precisione di guida
Prestazioni
Ciclistica

Non piace
Spazio sotto sella limitato

Scheda Tecnica
MOTORE
Configurazione 4 tempi, monocilindrico, 4 valvole, raffreddato
a liquido (SOHC)
Cilindrata 279,1 cm3
Alesaggio per Corsa 72 68,5 mm
Rapporto di compressione 10.5 : 1
Potenza massima 20 kW/8.500 min-1 (95/1/EC)
Coppia massima 26,5 Nm/6.000 min-1 (95/1/EC)
Regime del minimo 1.550 min-1
Capacità totale olio 1,7 litri
ALIMENTAZIONE
Carburazione Iniezione elettronica (PGM-FI)
Diametro corpo farfallato 34 mm
Filtro d'aria Di carta, a secco, del tipo a cartuccia
Capacità serbatoio carburante 9 litri (compresa riserva, con spia di segnalazione LCD)
Consumo di carburante 30,6 km/l (modalità WMTC#)
IMPIANTO ELETTRICO
Accensione Digitale transistorizzata con anticipo elettronico
Anticipo d'accensione 10°BTDC~27°BTDC (8,500 min-1)
Candela LMAR8A-9 (NGK)
Avviamento Elettrico
Capacità batteria 12V/11AH
Alternatore 340W
Fari 12V, 55W x 1 (anabbaglianti); 60W x 1 low
(abbaglianti)
TRASMISSIONE
Frizione Automatica; centrifuga
Cambio V-Matic
Rapporto finale di trasmissione 8.571
Trasmissione finale V-belt
Rapporti della cinghia 2,350 ~ 0.800
TELAIO
Configurazione Semi-doppia culla, tubolare in acciaio
CICLISTICA
Dimensioni (LxLxA) 2.098 x 728 x 1.195 mm
Interasse 1.422 mm
Inclinazione cannotto sterzo 27° 30’
Avancorsa 98 mm
Altezza sella 785 mm
Altezza da terra 136 mm
Peso in ordine di marcia 167 kg (A: 63 kg; P: 104 kg)
*170 kg (A: 66 kg; P: 104 kg)
Massima capacità di carico 180 kg
SOSPENSIONI
Configurazione Anteriore Forcella telescopica da 35 mm, escursione
102 mmPosteriore Forcellone con doppio ammortizzatore, escursione 83 mm
RUOTE
Configurazione Anteriore In alluminio pressofuso a 6 razze, con sezione ad “U”
Posteriore In alluminio pressofuso a 6 razze, con sezione ad “U”
Cerchi Anteriore 16 x MT2.75
Posteriore 16 x MT3.50
Pneumatici Anteriore 110/70 16 (52S)
Posteriore 130/70R 16 (61S)
Pressione Anteriore 200 kPa
Posteriore 250 kPa (con passeggero: 250kPa)
FRENI
Configurazione Anteriore Disco idraulico da 256 mm x 4,5 mm con pinza
a tre pistoncini, CBS (*ABS) e pastiglie in
metallo sinterizzato
Posteriore Disco idraulico da 256 x 5 mm con pinza a
pistoncino singolo, CBS (*ABS) e pastiglie in
metallo sinterizzato
*Versione ABS

  • shares
  • Mail
12 commenti Aggiorna
Ordina: