Superprestigio Dirt Track: vince Brad Baker, caduta per Marc Marquez [video]

Il previsto duello tra il fuoriclasse americano ed il Campione del Mondo della MotoGP si è risolto con un 'contatto' tra i due, che ha regalato la vittoria al primo.

Superprestigio Dirt Track 2014

L'americano Brad 'The Bullet' Baker, campione AMA Pro Flat Track 2013, si è aggiudicato l'ambita Superprestigio Dirt Track Race 2013, evento 'show' che ha avuto luogo ieri al Palau Sant Jordi di Barcelona. Di fronte ad oltre 8.000 fans entusiasti per la presenza contemporanea dei tre iridati spagnoli del Motomondiale - Marc Marquez per la MotoGP, Pol Espargaro per la Moto2 e Maverick Vinales per la Moto3 - l'americano ha vinto l'evento finale dopo un prolungato 'testa-a-testa' con uno scatenato Marc Marquez, risoltosi con un leggero contatto tra i due che ha provocato la caduta del neo-Campione del Mondo della Premier Class. Ma andiamo con ordine...

Dopo un periodo di allenamento in vista del prestigioso e pubblicizzatissimo evento, Marquez si è ritrovato insieme a diverse vecchie conoscenze del paddock del Motomondiale - tra cui anche Alvaro Bautista, Bradley Smith, Aleix Espargaro, Hector Barbera, Tito Rabat, Johann Zarco, Jonas Folger, Julian Simon, Alex Rins e Lorenzo Baldassarri - con i quali si è misurato nella categoria 'Superprestigio', dominando in lungo e in largo le eliminatorie nonostante qualche errore. Alla fine, il Campione del Mondo della MotoGP ha facilmente trionfato anche nella finalissima della 'Superprestigio', qualificandosi così per la 'Superfinale' insieme a Tito Rabat, Kenny Noyes e Aleix Espargaro.

Oltre alla speciale categoria per le stelle della MotoGP, l'evento comprendeva infatti anche la categoria 'Open' con buona parte dei migliori specialisti della disciplina, incluso il campione nazionale AMA 2013 Brad Baker. Lo statunitense, vero e proprio 'fenomeno' della specialità, ha praticamente distrutto la concorrenza nelle eliminatorie ed in finale, conquistando l'accesso alla 'Superfinale' della manifestazione insieme al connazionale Merle Scherb e agli spagnoli Jose Pedro Gomez e Dani Ribalta.

Alla vigilia erano in molti a prevedere un gran duello tra Baker e Marquez nella Superfinale, e questo è proprio ciò che è successo: i due, già fianco-a-fianco sulla linea di partenza, hanno preso ben presto il largo sul resto del gruppo dando vita ad una battaglia entusiasmante, in cui non si sono certo fatti troppi complimenti.

I diversi stili di guida dei duellanti ha reso il tutto ancora più interessante, ma l'epilogo purtroppo non è stato quello che ci si auspicava: Baker tentava di infilare Marquez all'interno con 'El Cabroncito' che forse non si accorgeva subito del tentativo, andando a chiudere la traiettoria. Il risultato inevitabile è stato un leggero contatto tra i due, che ha visto Marquez cadere a terra e Baker involarsi verso la vittoria davanti a Tito Rabat e Kenny Noyes.

Anche se deluso per il risultato sportivo, Marquez ha detto di essersi divertito molto e ha subito confermato la sua intenzione di partecipare di nuovo al Superprestigio Dirt Track anche il prossimo anno, con Brad Baker che ha colto al volo l'occasione per rilanciare la sfida nel 2015.

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: