MotoGP: Bradl si allena facendo cross e trial

Il tedesco del team LCR Honda prosegue con gli allenamenti in vista del Motomondiale 2014 "perché il primo test è alle porte!”.

MotoGP 2014 - Stefan Bradl Training

A differenza dei protagonisti del Mondiale SBK - che scenderanno in pista già la prossima settimana per i primi test ad Almera e Portimao - le stars della MotoGP avranno qualche settimana di tempo in più per godersi le vacanze e continuare a perfezionare il proprio livello di fitness in vista del debutto stagionale in pista, in programma il 4-6 Febbraio per i primi test sul tracciato malese di Sepang.

Tra di loro c'è anche il tedesco Stefan Bradl, che dopo un 2013 denso di soddisfazioni (soprattutto la pole ed il secondo posto di Laguna Seca) ma anche con qualche battuta a vuoto di troppo, si appresta ad affrontare la sua terza stagione nella classe regina del Motomondiale. Nel 2014 il 24enne di Monaco di Baviera sarà di nuovo in pista con la RC213V del team LCR Honda di Lucio Cecchinello, e per tenersi in forma si è anche allenato in Francia (con il tre volte Campione di Motocross Yves Demaria) e in Spagna (facendo 'trial' e 'cross' oltre ad alcuni test fisici al CAR di Barcellona).

Dopo l'incidente nelle FP4 dell'ultimo GP della Malesia - che lo aveva costretto a sottoporsi ad operazione chirurgica alla caviglia fratturata e a 'saltare' anche il GP d'Australia - Bradl è ormai tornato in piena forma, e recentemente si è dichiarato soddisfatto del lavoro svolto finora nella pausa invernale:

“Quando finisce il Campionato è bello riposare un pò e stare un pò a casa ma noi piloti non riusciamo a stare fermi. Ci mancano le due ruote, e a questi livelli, è fondamentale allenarsi per arrivare in forma al primo test. Mi sono concesso qualche giorni di festa con la mia famiglia in Germania ma non ho tralasciato gli allenamenti: in Francia con Yves abbiamo fatto motocross, flat track, endurance ecc… faticoso ma divertente. Poi in Spagna ho fatto un test fisico presso il CAR ed ho continuato in sella alla moto nei giorni successivi cimentandomi anche nel trial. Adesso sto continuando l’allenamento qui a casa tra palestra, corsa, bicicletta ecc… perché il primo test è alle porte!”.

  • shares
  • Mail