Patente, niente più "bollino" a domicilio

Niente più bollino a domicilio per il rinnovo, ma una nuova patente con foto aggiornata. Ecco le nuove regole.

Con il 2014 cambiano alcune regole per il rinnovo della patente di guida e dopo le nuove limitazioni introdotte lo scorso anno sono in arrivo alcune novità procedurali sulle quali è meglio essere aggiornati.

Come scritto anche su Autoblog, il Ministero delle Infrastrutture e dei trasporti ha infatti stabilito che non verrà più inviato a domicilio il "bollino" adesivo da applicare sul retro della patente (nel nuovo formato) e sul quale venivano indicate le eventuali variazioni nella residenza ma soprattutto l'estensione di validità del documento. Al suo posto verrà inviata una nuova patente (ovviamente in formato card), con foto aggiornata del conducente.

Il richiedente, almeno quattro mesi prima della data di scadenza, dovrà premunirsi di fototessere recenti e sostenere i seguenti costi (praticamente invariati rispetto a prima): 9 euro di diritti di Motorizzazione e 16 euro di imposta di bollo da pagare tramite bollettino postale (e non più marca da bollo), cui si aggiungono 6,80 euro di spese postali per il recapito della nuova patente tramite “Posta Assicurata” e il costo della visita medica, che varia in base alla regione (minimo 20 euro). In totale 31,80 euro più visita medica e fototessere.

Una volta che il medico avrà certificato l'idoneità del richiedente potrà procedere alla richiesta di rinnovo tramite il Portale dell’Automobilista, inviando il resoconto al CED della Motorizzazione: il nuovo documento dovrebbe venire consegnato a domicilio in poche settimane. Nel frattempo si utilizzerà il documento sostitutivo, con validità di 60 giorni. Ricordiamo che le patenti A e B vanno rinnovate ogni dieci anni fino al compimento dei 50 anni, dai 50 ai 70 ogni 5 anni, ogni 3 dai 70 agli 80 e ogni 2 superati gli 80.

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: