MotoGP: nessun main sponsor per il Yamaha Racing Team nel 2011?


L'unica cosa certa, allo stato attuale delle manovre di marketing del Yamaha Racing Team, è che Fiat se ne va, concludendo con successo il contratto che ha legato l'azienda automobilistica italiana con la casa di Iwata. I papabili nuovi sponsor della squadra ufficiale campione del mondo non hanno tardato a farsi sentire, con Air Asia e Petronas esclusi dal principio, e Telefonica dato come sponsor certo... fino a oggi.

E' MCN, dal suo sito, che annuncia l'assenza di un contratto di sponsorship firmato fra le due realtà, e l'uscita di scena del marchio spagnolo di telecomunicazioni. Nessun investitore per ora sta bussando alla porta di Lin Jarvis e Co. e si sta lavorando in funzione di un 2010 senza title sponsor, con i classici colori Yamaha Racing blu e bianco.

"Stiamo cercando un sostituto valido come nostro principale collaboratore, abbiamo ancora qualche asso nella manica, e c'è ancora del tempo" Così dice lo stesso Lin Jarvis, che prosegue spiegando la situazione: "Non è così strano, ma allo stesso tempo non possiamo stare tranquilli, perchè se un team come il nostro non riesce a trovare uno sponsor, dobbiamo dare un'occhiata a quello che lo sport sta offrendo ai partner commerciali e alle compagnie"

Ma non si lascia prendere dallo sconforto: "il problema spero sia di facile risoluzione, stiamo lavorando molto per risolverlo e siamo ottimisti e speranzosi, troveremo un nuovo sponsor. Se poi non ci riusciremo, il piano B prevede di correre con i nostri colori. Inciderà sicuramente sul budget ma troveremo una soluzione."

Jarvis ha perfettamente ragione. Sembra paradossale che il team più vincente degli ultimi anni sia anche il più inguaiato nella gestione degli investimenti e nel trovare un partner commerciale adatto. Sarà solamente un problema interno al dipartimento racing della Yamaha o c'è davvero del marcio in questo sport, che sta spingendo gli investitori a cercare nuovi lidi economicamente più interessanti?

Meno possibilità di investimento taglierebbero i fondi destinati a tutte le attività, e come prima vittima ci sarebbe, senza dubbio, il reparto di Ricerca e Sviluppo. Correre una intera stagione con una moto senza la possibilità di migliorarla potrebbe tagliare fuori dai giochi l'intero team, che per rispettare budget, contratti e piloti, dovrà arrivare a compromessi. Speriamo questo benedetto sponsor arrivi, l'anno prossimo vogliamo tutti i team al massimo delle loro possibilità!

  • shares
  • Mail
22 commenti Aggiorna
Ordina: