Test positivi a Cartagena per il Team Lorenzini by Leoni con Iannuzzo, Savadori e Roccoli

Vanni LorenziniLe condizioni meteo avverse non hanno fermato il lavoro Team Lorenzini by Leoni svolto sul tracciato Cartagena con la Supersport che con la Superstock 1000. Sono scesi in pista Vittorio Iannuzzo, portacolori della struttura di Vanni Lorenzini nel Mondiale Supersport, Lorenzo Savadori, al debutto assoluto sulla 1000 strettamente di serie con la quale tenterà la scalata al titolo 2011, e Massimo Roccoli, intervenuto una tantum in questa occasione per portare avanti lo sviluppo delle verdone. Assente Sheridan Morais per impegni presi con gli sponsor locali.

La bassa temperatura esterna, stabilizzata nella tre giorni su valori di 3/4 gradi sopra lo zero, non ha tolto motivazione ed impegno ai piloti che hanno potuto percorrere circa 150 giri cadauno. Vittorio Iannuzzo è stato particolarmente veloce confermando quello che già di buono si era visto nei test effettuati dopo l’ultima gara del mondiale corsa a Magny Cours. Il pilota avellinese, apparso rinfrancato ed in eccellente forma dopo un 2010 molto difficile, ha confermato un ottimo feeling con la verdona tanto da girare costantemente su tempi velocissimi.

Il test, utile per provare alcune nuove soluzioni di ciclistica e di elettronica, ha permesso di immagazzinare dati preziosi utili per la prossima sessione prevista a metà Gennaio sempre nella penisola iberica. Massimo Roccoli, già a lungo legato con la struttura di Vanni Lorenzini, ha risposto positivamente alla chiamata del tecnico mantovano per avere un aiuto per lo sviluppo della nuova ZX10R. Il riminese, confermando tutto il suo talento nella messa a punto dei mezzi, ha completato una mole di lavoro incredibile riuscendo ad arrivare vicinissimo al record del tracciato.

Roccoli è stato particolarmente utile anche a Lorenzo Savadori, giovanissima new entry del team lombardo. Lorenzo, dopo anni di gare con la 125 G.p. ha preso confidenza con la moto a piccoli passi ma alla fine anche lui è arrivato a girare costantemente ad una manciata di decimi da Roccoli.

“Avevamo davvero un gran bisogno di provare le nuove moto ed abbiamo approfittato di un break climatico dopo le tempeste nelle quali mezza Europa è stata coinvolta. - ha commentato Vanno Lorenzini - Il circuito di Cartagena se non altro ci ha garantito pista asciutta anche se la temperatura non ha mai superato i 4 gradi. E’ stato un test estremamente positivo sia con la 600 S.s. che la 1000 Superstock. Ho trovato Vittorio Iannuzzo particolarmente in forma ed estremamente motivato, oltre ad essere molto scrupoloso e preciso nelle informazioni tecniche. Direi che ci sono le migliori premesse per affrontare al meglio la stagione 2011. Siamo contenti anche di Lorenzo che ha stupito un po’ tutti in questo test d’esordio con la 1000."

"Ovviamente ha avuto bisogno di una giornata circa per adattarsi al peso ed alla potenza di questa moto per lui davvero sconosciuta, ma a fronte di tanti errori d’inesperienza ha finito in crescendo arrivando assai vicino ai tempi di Massimo Roccoli. Mi piace perché unisce un gran talento alla forza ed all’incoscienza dei cavalli di razza…secondo me sarà una sorpresa in positivo. Desidero ringraziare tantissimo Roccoli che ci ha messo a disposizione la sua professionalità per la messa a punto delle moto. Conosco bene Massimo con il quale abbiamo vinto tre titoli tricolori nella S.s. oltre ad una gara iridata, per cui sapevo benissimo che le sue indicazioni sarebbero state utili e preziose…spero di cuore che possa trovare una sistemazione degna del suo grande valore. Ora ci prendiamo un piccolo break per le vacanze quindi torneremo a girare a metà Gennaio in Spagna, prima dei test ufficiali a Portimao della Infront. Desidero ringraziare tutti di cuore per quanto stiamo facendo ed augurare un generale sereno Santo Natale ed un 2011 ricco solo di cose belle e positive.” ha concluso il manager mantovano.

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: