Supersport: Riccardo Russo firma per il Team Honda Lorini

Finalmente ufficializzato l'accordo tra il 21enne pilota di Maddaloni e la squadra laziale.

Dopo una buona stagione dìesordio in Supersport con la Kawasaki ZX-6R del team Puccetti Racing, il giovane pilota campano Riccardo Russo cambia casacca e moto per accasarsi nel Team Honda Lorini, che gli affiderà una delle due CBR600RR che il team schiererà nel Mondiale delle 600 nella prossima stagione (ancora da definire il secondo pilota). L'accordo in realtà è stato formalizzato due settimane fa, quando Russo era sceso in pista insieme alla sua nuova squadra italiana e alla nuova moto nel test di Jerez - mostrando subito un buon feeling con la quattro cilindri giapponese - ma l'ufficializzazione è arrivata soltanto oggi.

Il 21enne di Maddaloni (CE), già Campione italiano Superstock 600 nel 2012, ha centrato quest'anno il miglior piazzamento stagionale a Monza, con il quarto posto, chiudendo poi l'annata al 14° posto in classifica piloti. L'anno prossimo proverà presumibilmente a passare al livello successivo, conquistando il suo primo podio nella categoria. Queste le parole di Riccardo Russo dopo l'annuncio:

"Ho firmato con il Team Lorini Honda due settimane fa, poco prima del test di Jerez. Sono contento di entrare a far parte della squadra ed il primo approccio alla Honda CBR600RR è stato molto positivo, è una moto più maneggevole rispetto a quella utilizzata lo scorso anno ed il feeling è stato quasi immediato. I tempi sul giro sono incoraggianti e questo mi fa ben sperare per il 2014. Ringrazio il Team Lorini, gli sponsor e Honda Italia per questa importante opportunità."

Soddisfatto anche il il Team Manager Livio Lorini:

"Siamo felici di dare il benvenuto a Riccardo nel nostro team, è un pilota giovane e di talento e siamo sicuri che potrà fare molto bene il prossimo anno. Ha già dimostrato tutto il suo potenziale settimana scorsa a Jerez, migliorando i crono fatti segnare nell'ultimo round della scorsa stagione. Crediamo molto in questo investimento e ringraziamo Honda Italia per il supporto e per aver reso possibile tutto questo."

  • shares
  • Mail