Dakar 2011: Dakar Service Center e più assistenza ai piloti privati


Come dice il comunicato stampa, il pilota Dakariano ha due sole preoccupazioni una volta raggiunto il bivacco dopo la speciale: mangiare e curare il suo mezzo. Con queste due idee in testa, l'organizzazione ha deciso di allestire all'arrivo di ogni percorso di gara, il Dakar Service Center, una struttura che accoglie i privati che non dispongono di un team di assistenza completo.

La struttura è articolata e organizzata in modo da non offrire solamente un bel pasto rigenerante e un po' di riposo, ma anche valida assistenza tecnica e appoggio a tutti i partecipanti. Chi avrà problemi, di qualsiasi natura, potrà rivolgersi al personale altamente specializzato che fornisce consigli e aiuti, mentre gli iscritti al Trofeo Elf riceveranno olio e lubrificanti, gratuitamente.

Il camion BF Goodrich offre gratuitamente montaggio e smontaggio delle gomme per aiutare i concorrenti, che ogni sera approfittano del servizio. Quasi 3000 cambi gomme sono stati fatti l'anno scorso dagli 11 tecnici presenti. Poco lontano, Loctite aiuterà a sistemare carene, tute, e piccoli accorgimenti grazie alle resine e agli adesivi che utilizzano.

Dopo il dovere, però, c'è sempre il piacere. L'area Personal offre la connessione a Internet. Con la possibilità di schiacciare un pisolino su un'amaca o semplicemente dare un'occhiata alle foto dei vincitori della giornata sul riepilogo della tappa. Il Dakar Service Center dispone anche di quattro fisioterapisti a disposizione per chi necessita di massaggi. Per la reidratazione, saranno allestita l'area Red Bull, l'area Fernet Branca (da evitare prima di mettersi in sella) e il bar Agua Palau.

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: