“The road to legend”: il calendario Metzeler 2014 dedicato al Road Racing [video]

Il gommista tedesco presenta la 21a edizione del proprio calendario con 19 immagini a colori e in bianco e nero dedicate al mondo delle corse su strada.

Al noto calendario 'Metzeler Classics' - nato nel 1994 e che presenta per tradizione immagini in bianco e nero provenienti dagli 'anni d’oro' del motociclismo - il gommista tedesco ha deciso di affinancare dal 2010 altre immagini legate ad un tema ritenuto importante per il brand. Per il 2014, la scelta è ricaduta sull’affascinante mondo del Road Racing, tanto che il nuovo calendario è stato battezzato “The road to legend” e sarà accompagnato anche da un mini-documentario intitolato “The road to legend: a story about road racing”.

La presenza di Metzeler in tale ambito è ormai consolidata, tanto che sono stati diversi gli specialisti della disciplina che quest'anno sono stati sponsorizzati dal marchio teutonico ed hanno gareggiato con le sue coperture. Tra i più noti ricicordiamo Guy Martin e Josh Brookes del team Tyco Suzuki, Alastair Seeley e Dean Harrison di Kawasaki MSS Performance oltre a Gary Johnson, James Hillier, Stuart Easton e Michael Rutter. Il nuovo calendario Metzeler è dedicato proprio a questi piloti, che hanno corso e vinto in gare quali la North West 200, il Tourist Trophy dell'Isola di Man, l’Ulster Grand Prix ed il Macau Grand Prix.

Come accennato, Metzeler ha deciso di accompagnare l'uscita del proprio calendario con il mini-documentario “The road to legend: a story about road racing” (sopra) che ripercorre la stagione 2013 dei piloti Metzeler attraverso una serie di interviste e riprese effettuate sia in pista e nel paddock.

Il formato del calendario è di 50x52 centimetri, è stato progettato da Dodicitrenta Digital Creative Studio e prodotto a Weissach, nei pressi di Stoccarda, da Text & Technik Verlag, società che ha realizzato anche il primissimo calendario Metzeler Classics. La tiratura è limitata a sole 6000 copie, ciascuna delle quali presenta 19 soggetti, è stampata fronte-retro e presenta descrizioni per ogni immagine in inglese e tedesco.

  • shares
  • Mail