MotoGP: Honda HRC conclude i test a Sepang con Jonathan Rea


Honda ha chiuso la sua tre giorni di test presso il circuito di Sepang, che sono diventati in realtà 3 giorni e mezzo, se consideriamo le 3 ore di sessione di questa mattina, utilizzate per recuperare dall'acquazzone di ieri pomeriggio, che ha tenuto i box chiusi. 30° costanti nell'aria, con solo un po' d'acqua a rovinare i piani. HRC si è detta soddisfatta del lavoro svolto dal suo test rider Kousuke Akiyoshi, e dal novellino Jonathan Rea, tester d'eccezione chiamato apposta per l'occasione, per salire su una MotoGP per la prima volta.

I piloti ufficiali per regolamento non possono testare le moto fuori dai weekend di test ufficiali programmati, per questo due piloti in gamba come l'inglese e il giapponese hanno potuto portare dati telemetrici positivi. Per Johnny si è trattato del primo approccio della sua carriera con un prototipo della classe regina, impossibile non immaginare il suo entusiasmo dopo gli ultimi 40 giri del circuito malese:

"E’ stata un’esperienza indimenticabile provare la Honda RC212V. Questi giorni di test sono stati un sogno che si è avverato. Devo ringraziare HRC per avermi invitato a partecipare a questa sessione di test sulla pista di Sepang. Ieri la pioggia non ci ha permesso di girare così siamo rimasti un giorno in più. Oggi iniziavo a sentire la moto più mia e avevo un buon feeling nella guida.

Spero di esser stato in grado di fornire agli ingegneri dei commenti utili. Purtroppo le mie condizioni fisiche non sono ottimali perché il polso non è ancora al 100 per cento. Adesso mi godrò un po’ di riposo per le feste prima di riprendere il lavoro di preparazione per il Campionato del mondo Superbike. Grazie ancora a tutte le persone della Honda per questa bella esperienza”.

  • shares
  • Mail
9 commenti Aggiorna
Ordina: