Aggiornamenti dall'ospedale per Ratthapark Wilairot: migliora costantemente, guidava lui la moto.

E' notizia di poche ore fa. Ratthapark Wilairot è stato attentamente esaminato per valutare il recupero e l'assorbimento dell'emorragia celebrale, i dottori hanno concluso che il cervello non ha riportato danni gravi, e che le cure proseguiranno come da programma, in un recupero lungo sei settimane prima di essere dimesso dall'ospedale.

Un altro dettaglio, però, è stato rilasciato dal Bangkok Post, che corregge la dinamica dell'incidente dichiarando che alla guida della moto c'era Ratthapark, e perciò l'amico deceduto sedeva con lui ma nel posto del passeggero. Un particolare non da poco.

La prima parte del recupero, ha dichiarato il Dr. Montri, è stata completata e ora il 22enne tailandese può respirare autonomamente, senza uso di macchine di supporto, e interagire con i dottori. Il recupero di 6 settimane comincia da qui con numerose sessioni di terapia. Incrociamo ancora le dita per lui, per un totale ripristino delle sue capacità e un ritorno alle gare di nuovo in forma. Vi terremo aggiornati come sempre, anche sulla brutta faccenda dell'incidente che prende ogni giorno una piega diversa.

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: