SBK: Sykes il più veloce nei test di Jerez

Si è conclusa l'ultima sessione di test prima della pausa invernale ed entrambi i piloti Kawasaki hanno ottenuto tempi da Superpole.

SBK Test Jerez 2013 - Kawasaki

Si sono conclusi i test autunnali di Jerez de la Frontera, ultima tre giorni di prove per i team Superbike prima della pausa invernale e delle meritate vacanze. I più veloci sono stati Tom Sykes e Loris Baz, alfieri del team ufficiale Kawasaki: il Campione del Mondo ha segnato un miglior tempo di 1’39.6, mentre il francese ha girato con un crono di poco inferiore all'1'40. Tempi eccellenti, considerando che durante il round spagnolo dello scorso ottobre, l'uomo pole Eugene Laverty aveva chiuso a 1'40.620.

Sykes sembra nuovamente l'uomo da battere e le Aprilia, nonostante a Noale si possano ritenere soddisfatti dei risultati ottenuti da Melandri, sono ancora lontane. Il britannico, che ha deciso di mantenere sulla sua Ninja il numero 66 invece del #1 che spetta al campione e che ha sfoggiato durante questi giorni, può finalmente prendersi un periodo di riposo, fiducioso in un 2014 da vivere nuovamente da protagonista:

"In questi test abbiamo provato un po' di tutto ed è andata molto bene. Ho fatto molti giri e il mio team ha lavorato molto bene. Abbiamo provato diversi nuovi componenti, cosa che non sempre è possibile fare durante la stagione. Lo scorsa hanno non abbiamo fatto molti test, quindi questa tre giorni è stata un'esperienza importante, soprattutto perché abbiamo riprovato alcune soluzioni precedentemente accantonate e ora sono felice di vedere che funzionano. La Ninja ZX-10R si è comportata bene, soprattutto considerando che Jerez non è uno dei miei circuiti preferiti e questo migliora che abbiamo veramente migliorato."

Il prossimo appuntamento sarà ad Almeria, nel gennaio 2014 per i primi test del prossimo anno e anche Loris Baz può guardare al futuro con ottimismo, pienamente recuperato dall'infortunio alla schiena e pronto per essere sempre nella top 5:

"Abbiamo provato le ultime cose prima della pausa, abbiamo alcune nuove soluzioni per la prossima stagione e penso che saranno tutte pronte per i prossimi test, grazie alle informazioni raccolte qui. Nei primi due giorni ho fatto circa 70 giri, il meteo era buono, ma non le condizioni della pista, ma alla fine sono riuscito a star dietro a Tom, usando sia le gomme da gara che da qualifica, per fare un paragone. Ora posso andare in vacanza soddisfatto!"

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: