WSBK, Test: Max Biaggi ancora al comando, Melandri cade ma si avvicina al romano

Max Biaggi in azione a Phillip Island

Seconda giornata di test australiani all'insegna dell'equilibrio. I 4 piloti scesi in pista hanno fatto registrare tempi molto interessanti, promettendo scintille in vista del conclusivo test day 3. Il più veloce, anche oggi, è stato Max Biaggi.

Il centauro del team Alitalia Aprilia Racing ha fatto segnare il miglior crono in (tempi ufficiosi) 1'32"3, seguito dal compagno di squadra Leon Camier e dal centauro del team Yamaha Sterilgarda Eugene Laverty distanziati di 3 decimi.

Ultimo ma vicinissimo ai più esperti colleghi delle derivate è Marco Melandri, autore di un 1'32"6 che testimonia i notevoli progressi fatti in brevissimo tempo dal campione del Mondo della 250. Marco è stato purtroppo protagonista di una caduta che gli ha procurato qualche problema ad un dito.

Imprevisti anche per Camier, costretto a fare i conti prima prima con un volo pauroso al curvone che precede il rettilineo, poi nello scontro con un gabbiano che ha avuto la peggio. Biaggi ha approfittato del test per provare le novità, ovvero forcella e forcellone Ohlins ed un aggiornamento al motore atto a regolarne l'erogazione.

Si chiude domani, con le previsioni meteo che non promettono nulla di buono... A seguire i tempi della seconda giornata

WSBK - Test di Phillip Island - Day 2

01 Max Biaggi (Aprilia) 1.32.3
02 Leon Camier (Aprilia) 1.32.5
02 Eugene Laverty (Yamaha) 1.32.5
04 Marco Melandri (Yamaha) 1.32.6

  • shares
  • Mail
25 commenti Aggiorna
Ordina: