Circuito del Galles pronto per la MotoGP nel Settembre 2015

Prende sempre più forma il progetto che porterà il Motomondiale su un nuovissio circuito nel Regno Unito: il via ai lavori nel Febbraio 2014, e potrebbe esserci anche il 'riscaldamento sotterraneo'...

Circuito del Galles pronto nel 2015

Le prime indiscrezioni sull'arrivo della MotoGP in Galles nel 2015 erano iniziate a circolare ad inizio anno, con tanto di 'benedizione' al progetto da parte del 'Numero 1' di Dorna Carmelo Ezpeleta. Il progetto allora era più che altro un'idea ancora 'sulla carta', ma negli ultimi mesi c'è stata una forte accelerazione che in pratica ha dato il 'via libera' definitivo all'operazione.

Secondo quanto riportato da Bennetts.co.uk, la realizzazione del nuovo Circuit of Wales di Ebbw Vale, a sud del Parco Nazionale di Brecon Beacons, avrà un costo attorno 280 milioni di sterline e si estendera complessivamente su un'area di circa 830 acri. La realizzazione dell'impianto fa parte di un più ampio progetto di rilancio della zona, con la location della pista che è stata scelta in quanto relativamente semplice da raggiungere da tutte le direzioni (i responsabili sottolinenano che circa il 40% della popolazione britannica sarebbe in grado di raggiungere il circuito in automobile nel giro di due ore e mezza).

Il circuito avrà una lunghezza di circa 5.6 km, con tre possibili layouts differenti, sarà percorso in senso antiorario e avrà un dislivello complessivo di 48 metri. Sin dall'alba del progetto, Loris Capirossi (Responsabile Sicurezza Dorna) è stato attivamente coinvolto nella realizzazione del disegno della pista, passaggio per cui è stato richiesto anche il feedback di piloti attualmente in attività come Leon Haslam e Chaz Davies.

Si prevede inoltre di dotarlo di un particolare sistema di riscaldamento sotterraneo, che rappresenterebbe una prima assoluta a livello mondiale. Questa parte del progetto è ancora in corso di valutazione, ma permetterebbe due benefici fondamentali: mantenere alta la temperatura in inverno e permettere di controllare il modo in cui la pista si asciuga dopo la pioggia - eventualità certo non rara in quelle zone - a tutto vantaggio della sicurezza. Per gli stessi motivi, particolare attenzione sarà prestata alle capacità drenanti della pista.

Le prossime tappe del progetto prevedono quindi l'inizio dei lavori a Febbraio 2014, con tutto che dovrebbe essere completato 'al massimo' per Giugno 2015 in modo da poter ottenere poco dopo l'omologazione ed essere pronto ad ospitare i primi eventi internazionali già da Settembre.

  • shares
  • Mail