Ultimo test del 2013 per Sykes e Baz a Jerez

Il Campione del Mondo torna in pista lunedì dopo la nascita della prima figlia Millie: "Sto già pensando al primo round del 2014 a Phillip Island.."

SBK 2013 - Kawasaki Racing Team - Test Jerez Preview

Il 2013 rimarrà sempre un anno speciale nella storia personale e professionale di Tom Sykes. Il velocissimo 28enne britannico, alfiere del team ufficiale Kawasaki Racing Team, ha infatti centrato il tanto atteso primo titolo mondiale della SBK (condito con 9 vittorie e 8 pole positions) andando a spezzare un digiuno per la casa di Akashi che durava da oltre 20 anni, e pochi giorni dopo è diventato anche papà per la prima volta, festeggiando l'arrivo della piccola Millie.

Quest'ultimo e lieto evento ha impedito al campione di Huddersfied di prendere parte ai recenti test del Motorland Aragon - letteralmente dominati, in sua assenza, dal compagno di box Loris Baz - ma il britannico ora è pronto a tornare 'al lavoro' per la 'tre giorni' di test di Jerez de La Frontera, che si aprirà questo lunedì 25 Novembre, ultimo test della stagione prima del 'coprifuoco' invernale:

"Sono molto motivato ed entusiasta per questo test: avremo a disposizione qualche giorno a Jerez per ottenere delle conferme in merito a certe parti che abbiamo già provato in passato e per lavorare un po' sull'elettronica. Sono sicuro che faremo molti giri per sfruttare al massimo l'ultimo test del 2013. Abbiamo fatto molto bene l'ultima volta che siamo venuti a Jerez [sede dell'ultimo round della stagione che ha assegnato a Sykes il titolo], quindi sappiamo di avere un buon pacchetto [per questa pista]. Saremmo pronti per correre già adesso, se fosse questo il caso, ma si possono sempre fare dei miglioramenti. Sono già contento del lavoro che abbiamo fatto nei test precedenti, quindi mi sento molto fiducioso per la prossima stagione. Sto già pensando al primo round di Phillip Island del prossimo anno, e in questo test lavoreremo proprio in vista di quell'appuntamento."

Il finale di stagione di Loris Baz invece è stato di tutt'altro tenore rispetto a quello del compagno di colori: dopo la caduta e il conseguente infortunio alla spalla del Nurburgring, il giovane pilota transalpino le aveva provate tutte per rientrate almeno per l'ultimo round di Jerez, ma vaniva 'stoppato' dalla commissione medica della SBK quando era già al circuito pronto a salire in sella alla sua Ninja 1000. Il francese ha così dovuto attendere i successivi test di Jerez e Aragon per riassaporare il gusto della pista, brillando in entrambe le occasioni (soprattutto ad Aragon, dove ha rifilato 1"3 a tutti gli altri).

Vista la grande forma della ZX-10R, anche per Baz il test della prossima settimana riveste particolare importanza soprattutto in ottica Phillip Island 2014:

"Penso che andrà tutto bene a Jerez perché abbiamo lavorato su tante cose diverse nel corso degli ultimi due test. In questo ultimo collaudo prima della pausa invernale metteremo insieme tutto il lavoro fatto fino ad ora. Vogliamo assicurarci di avere un buon set-up per la prossima stagione. Penso che abbiamo fatto un grande passo avanti ad Aragon, quindi sarà importante avere la controprova a Jerez, anche perchè ultimamente abbiamo trascorso molto tempo su questa pista. In pista insieme a noi ci saranno anche molti altri piloti della SBK di altissimo livello, quindi sarà molto interessante."

  • shares
  • Mail