Ian Hutchinson vince il Macau GP 2013: "E' uno dei successi più importanti della mia carriera"

Il britannico del Milwaukee Yamaha team, già vincitore di 8 TT di Mann in diverse categorie, trionfa al GP di Macao, dopo uno stop forzato di ben 18 mesi.

Ian Hutchinson, una delle leggende del Tourist Trophy e della Northwest 200, si toglie la soddisfazione di trionfare anche oltreoceano, in una delle più prestigiose road race del mondo, la 47esima edizione del Macau Grand Prix. Il britannico (recordman nel 2010, in quanto vincitore in ben 5 categorie del TT di Mann) veniva da un periodo difficile: tre anni fa, mentre si correva la British Supersport a Silverstone, cadde sull'asfalto bagnato, rompendosi la tibia e provocandosi altre fratture, costategli ben 29 interventi chirurgici, 18 mesi di stop e dolori indicibili.

Lentamente aveva ricominciato ad allenarsi a Donington e ad Almeria e lo scorso week end si è presnetato nella ex colonia portoghese deciso a vincere il suo primo GP di Macao. Come prevedibile la concorrenza era terribile e Ian ha dovuto lottare fin da subito con lo specialista del circuito Michael Rutter (8 vittorie in palmares). Dopo aver strappato la pole a Rutter, è stato protagonista di una partenza non molto felice ma in pochi giri ha ripreso l'avversario e al giro 4 lo ha passato, riuscendo poi a mettere terreno tra sé e l'avversario e consentendogli di vincere una gara mutilata di ben 4 giri a causa del grave incidente capitato a Dean Harrison. Il pilota fortunatamente sta bene.

Salire sul gradino più alto del podio ha significato molto per il britannico del team Milwaukee Yamaha, che ha gara conclusa ha potuto sfogare la sua gioia:

"Sapevo che questo giorno sarebbe arrivato. Erano tre anni che non vincevo una gara, ma non avevo mai pensato che per me sarebbe stata la fine. Probabilmente è una delle mie vittorie più speciali, considerando tutto quello che mi è successo. Ora posso dire di essermi lasciato alle spalle tutto ciò che è successo negli ultimi tre anni."

  • shares
  • Mail