SBK 2014: niente Monza e gara 2 anticipata alle 13.30

Torna Misano Adriatico ad affiancare la gara di Imola e il calendario sarà studiato per evitare sovrapposizioni con la MotoGP.

SBK Magny Cours 2013 - Gare

Il nuovo calendario del Campionato Mondiale Superbike 2014 dovrebbe essere annunciato a breve e quasi certamente la storica tappa di Monza (sempre presente dagli albori del 1988), non si correrà, dal momento che Dorna considera il "Tempio della Velocità" non a norma con gli standard di sicurezza richiesti. Al suo posto (come già annunciato a Eicma) tornerà il round di Misano Adriatico al MWC Marco Simoncelli, ad affiancare il week end di Imola: il GP romagnolo si correrà il 22 giugno, mentre Imola sarà a maggio, nel week end precedentemente riservato a Monza, mentre la prima gara sarà come sempre a Phillip Island.

Un'altra novità, già promessa da Dorna sarà la perfetta alternanza tra il calendario SBK e la MotoGP, onde evitare le numerose e spiacevoli sovrapposizioni di quest'anno. Inoltre, visto che gli ascolti tv, perlomeno in Italia, penalizzavano Gara 2, solitamente programmata per le 15.30, la gara sarà anticipata di un paio d'ore, alle 13.30. In questo modo si avrebbe una lunga diretta televisiva, che coprirebbe la prima manche alle 10.30, seguita dalla Supersport e poi da Gara 2. Il motivo? Molto probabilmente per evitare la concorrenza della Formula 1, che nelle tappe europee va in onda alle 14.00. Dorna ha appena mandato un comunicato ufficiale in cui viene specificato che il tempo utile per correre le gare della SBK, Supersport e della Stock 1000 sarà compreso dalle 10.30 alle 14.30, quindi i conti sono presto fatti.

Questo potrebbe aumentare la fruibilità da parte del pubblico, ma mettere in difficoltà i team, che con due ore in meno a disposizione avrebbero molto meno tempo per modificare le moto in vista della seconda manche, dal momento che la moto di riserva non è prevista nel mondiale delle derivate. Se la proposta sarà confermata, per i piloti diventerà fondamentale evitare cadute in Gara 1.

Tra le altre novità comunicate da Dorna vediamo che in caso di pista bagnata la gara sarà accorciata di due giri, ma ancora più importante, che la procedura di qualifica sarà rivista, in modo da essere equiparata alla MotoGP, con un numero di piloti (ancora da precisare) che accederanno direttamente alle Q2. Il regolamento finale per il 2014 verrà comunicato il 10 dicembre al termine del meeting finale della SBK Commission a Madrid.

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: