Live MotoGP Valencia 2013: la gara in diretta. Lorenzo vince ma è Marquez il Campione!

Lorenzo vince la gara di Valencia dopo un'aspra battaglia con Pedrosa e Marrquez, che chiude terzo e diventando il più giovane Campione del Mondo della storia.

MotoGP Valencia 2013 - Gara e podio

Marc Marquez Campione del Mondo MotoGP 2013. Piange di gioia Emilio Alzamora nel box Honda, mentre il giovane fenomeno compie un giro d'onore tra il delirio delle decine di migliaia di tifosi accorsi al circuito di Valencia. Acclamato anche Jorge Lorenzo, vincitore di una gara straordinaria, dove il pilota Yamaha ha combattuto come un leone, vincendo prima il duello con Pedrosa poi quello con Marquez, che ha gestito la situazione con grande maturità, accontentandosi del terzo posto e diventando il più giovane campione della storia, con soli 4 punti di vantaggio su Lorenzo.

Quarto Valentino Rossi, autore di una gara incolore e che non è mai riuscito a tenere il passo del terzetto di testa. Quinto Bautista, autore di una buona partenza, ma che ha poi perso progressivamente terreno, chiudendo a +14.965, davanti a Bradl, staccato di un abisso. Solito copione per Ducati, con Hayden che chiude ottavo la sua ultima gara con il team bolognese, davanti a Dovizioso, a ben 53 secondi dal vincitore, che sventola la bandiera spagnola, concludendo una giornata trionfale per il motociclismo iberico, con tre campioni spagnoli in tutte e tre le classi.

Il più giovane Campione del Mondo della storia ha così sfogato la sua emozione, prima di salire sul podio:

"Sono molto molto contento, devo ringraziare tutto il team, sono molto felice, ora voglio gustarmi il momento, ho disputato la gara più difficile della mia vita, dopo una stagione molto bella."

Molto sportivamente Jorge Lorenzo si è scusato con Dani Pedrosa per il duro sorpasso nei primi giri della gara, per poi complimentarsi con Marquez.


MotoGP Valencia 2013 - Classifica finale


1 25 99 Jorge LORENZO SPA Yamaha Factory Racing Yamaha 156.1 46'10.302
2 20 26 Dani PEDROSA SPA Repsol Honda Team Honda 155.9 +3.934
3 16 93 Marc MARQUEZ SPA Repsol Honda Team Honda 155.7 +7.357
4 13 46 Valentino ROSSI ITA Yamaha Factory Racing Yamaha 155.5 +10.579
5 11 19 Alvaro BAUTISTA SPA GO&FUN Honda Gresini Honda 155.2 +14.965
6 10 6 Stefan BRADL GER LCR Honda MotoGP Honda 154.7 +24.399
7 9 38 Bradley SMITH GBR Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 154.5 +29.043
8 8 69 Nicky HAYDEN USA Ducati Team Ducati 153.9 +39.893
9 7 4 Andrea DOVIZIOSO ITA Ducati Team Ducati 153.1 +53.196
10 6 51 Michele PIRRO ITA Ducati Test Team Ducati 152.6 +1'02.983
11 5 41 Aleix ESPARGARO SPA Power Electronics Aspar ART 152.5 +1'04.197
12 4 8 Hector BARBERA SPA Avintia Blusens FTR 152.4 +1'06.826
13 3 71 Claudio CORTI ITA NGM Mobile Forward Racing FTR Kawasaki 152.2 +1'11.481
14 2 9 Danilo PETRUCCI ITA Came IodaRacing Project Ioda-Suter 152.0 +1'13.643
15 1 5 Colin EDWARDS USA NGM Mobile Forward Racing FTR Kawasaki 151.5 +1'24.249
16 7 Hiroshi AOYAMA JPN Avintia Blusens FTR 151.0 +1'33.010
17 70 Michael LAVERTY GBR Paul Bird Motorsport ART 150.3 1 Lap
18 23 Luca SCASSA ITA Cardion AB Motoracing ART 150.2 1 Lap
19 67 Bryan STARING AUS GO&FUN Honda Gresini FTR Honda 150.2 1 Lap
20 45 Martin BAUER AUT Remus Racing Team S&B Suter 147.7 1 Lap
Not Classified
29 Andrea IANNONE ITA Energy T.I. Pramac Racing Ducati 153.3 4 Laps
14 Randy DE PUNIET FRA Power Electronics Aspar ART 150.7 7 Laps
35 Cal CRUTCHLOW GBR Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 154.4 21 Laps
68 Yonny HERNANDEZ COL Ignite Pramac Racing Ducati 147.9 22 Laps
52 Lukas PESEK CZE Came IodaRacing Project Ioda-Suter 146.4 27 Laps
50 Damian CUDLIN AUS Paul Bird Motorsport PBM 145.0 27 Laps

MotoGP Valencia 2013 - Gara e podio

Giro 30: ultimo giro, con Lorenzo ancora in testa, Pedrosa 2°, Marquez taglia il traguardo al terzo posto ed è il nuovo Campione del Mondo della MotoGP!

Giro 28: la gara si avvia ormai alla conclusione e dopo le emozioni dei primi giri, ora la situazione è piuttosto stabile, con Lorenzo davanti seguito alla distanza dalle due Honda.

Giro 27: Lorenzo continua a macinare ottimi tempi, seguito alla distanza da Pedrosa e Marquez. Indietro le ducati con Hayden 8° davanti a Dovizioso.

Giro 26: Lorenzo conduce con +3.289 secondi di vantaggio su Pedrosa. Marquez terzo in solitaria e Rossi 4°, ma lontanissimo e incapace di aiutare il compagno di squadra. Cade Iannone.

Giro 25: Pedrosa passa Marquez che non oppone resuistenza e si porta al secondo posto, dietro a Lorenzo ormai saldamente involato verso la vittoria.

Giro 24: Lorenzo sembra avviato alla vittoria, ma il secondo posto consegna virtualmente il titolo a Marquez. Pedrosa terzo, a 4 decimi da Marquez.

Giro 23: fila di testa molto allungata ormai, con Lorenzo che sta ormai conducendo una gara a sé, con Pedrosa, 3° che si avvicina a Marquez. Ducati indietro, con Hayden 8°.

Giro 22: Pedrosa si avvicina pericolosamente a Marquez, ma è difficile sapere quanto sia forte la sua motivazione di passare il compagno di squadra. Rossi è ormai a 6 secondi dal battistrada.

Giro 21: Lorenzo sempre davanti e ormai avviato verso la vittoria, anche se mancano ancora 9 giri e tutto può succedere.

Giro 20: situazione invariata in testa, con Lorenzo seguito alla distanza dalle due Honda. Rossi 4° ormai fuori dalla lotta per il podio.

Giro 19: Lorenzo davanti, ma ora Marquez gira alla stessa velocità Pedrosa ora è terzo e si sta avvicinando al compagno di squadra. L'unica possibilità per Lorenzo ora è indurre Marquez a commettere un errore.

Giro 18: dopo le emozioni iniziali, la gara sembra essersi assestata e Lorenzo ora conduce senza troppi problemi, mentre Marquez gestisce il secondo posto in solitaria.

Giro 17: Lorenzo sempre in testa, Marquez è a +1.2 secondi dal majorquino e nonostante il secondo posto valga il titolo corre molti rischi cercando di andare a riprendere il pilota Yamaha. Sempre terzo Bautista seguito da Rossi a +3.417 dal compagno di squadra.

Giro 16: si allunga la fila dei piloti di testa e ora Lorenzo conduce con un certo distacco su Marquez, mentre Bautista è a quasi due secondi dal pilota Yamaha.

Giro 15: situazione invariata, con Lorenzo in prima posizione seguito da Marquez, che al momento non sembra intenzionato ad attaccarlo e che anche con un secondo posto vincerebbe il mondiale. Terzo Pedrosa seguito da Rossi.

Giro 14: Jorge Lorenzo e la sua Yamaha saldamente in testa alla gara, dopo i due emozionanti duelli con Pedrosa e Marquez, ora secondo e virtualmente campione del Mondo. Pedrosa riconquista il terzo posto passando Rossi.

Giro 13: Lorenzo seguito da Marquez, poi Rossi, leggermente staccato, seguito da Pedrosa che ha passato Bautista.

Giro 12: gara straordinaria con Lorenzo davanti a tutti, a difendersi dai furiosi attacchi di Marquez. Rossi passa Bautista e ora si porta in terza posizione.

Giro 11: Lorenzo passa Marquez e si riporta in testa, terzo Bautista seguito da Rossi. 5° Pedrosa.

Giro 10: Pedrosa si infila nuovamente ma Lorenzo ribatte immediatamente, ma i due si toccano e ne approfitta Marquez che si porta in testa! Cade Crutchlow.

Giro 9: Lorenzo firma il giro veloce, ma i piloti Honda gli sono incollati. Quarto bautista, seguito da Rossi che non sembra in grado di passarlo.

Giro 8: "botte da orbi" tra Lorenzo e Pedrosa che non si risparmiano sorpassi a colpi di carenate, con Marquez in terza posizione che sembra poter gestire tranquillamente Bautista.

Giro 7: situazione invariata, con Lorenzo che riesce staccare Pedrosa nel T1, ma il pilota Honda torna immediatamente alle sue spalle e riesce a passargli davanti, ma Lorenzo non ci sta e riconquista la leadership con un sorpasso furioso.

Giro 6: Jorge Lorenzo e la sua M1 sempre davanti a tutti e ora Pedrosa tenta nuovamente di passare il majorquino. Marquez sbanda pericolosamente ma riesce a mantenere la terza posizione, ma deve stare attento a Bautista che è pronto a passarlo.

Giro 5: Lorenzo cerca di allungare ma Pedrosa gli sta letteralmente incollato al posteriore. Terzo sempre Marquez, che in qesto momento è il nuovo campione. Rossi 5° dietro a Bautista, 6° Crutchlow leggermente più staccato.

Giro 4: Lorenzo sempre in testa, ma Pedrosa è molto aggressivo e non lo molla, mettendo in scena una lotta di sorpassi e controsorpassi veramente emozionante. Terzo Marquez, che commette qualche errore.

Giro 3: nuovo duello tra Pedrosa e Lorenzo, col majorquino che tiene la testa della gara, seguito dai due piloti Honda. Rossi cerca di recuperare il 4° posto.

Giro 2: bagarre tra Pedrosa e Lorenzo, con il pilota HRC che insidia subito il majorquino, mettendo in scena una bella lotta, attualmente vinta da Lorenzo. Marquez terzo seguito da Bautista che ha passato Rossi.

Giro 1: scatta alla perfezione Jorge Lorenzo che conquista subito la testa della gara. Male Marquez che finisce dietro a Pedrosa. Rossi cerca di attaccare subito Marquez.

Ore 14.00: giro di ricognizione, due minuti alla partenza.

Ore 13.45: piloti schierati in griglia di partenza con Marc Marquez che partirà dalla prima casella. Il pilota HRC oggi potrebbe diventare il più giovane campione nella storia della classe regina. Atmosfera incandescente, con l'autodromo che è stato invaso da 100 mila scatenati tifosi spagnoli.

Ore 13.30: mancano 30 minuti all'inizio della sfida dell'anno. Splende il sole a Valencia e la temperatura è di oltre 20 gradi. Sono già terminate le altre sfide della giornata, con Maverick Vinales che è stoto incoronato nuovo Campione della Moto3.

Ore 10.00: Jorge Lorenzo (Yamaha Factory) e Marc Marquez (Repsol Honda) sono nuovamente i protagonisti della classifica nel warm up del Gran Premi Generali de la Comunitat Valenciana, col majorquino davanti avvantaggiato di 181 millesimi. Terza posizione per Cal Crutchlow (Monster Yamaha Tech3) che precede Dani Pedrosa per un soffio. Più lontani Bradl, Bautista e Rossi staccati minimo da 6 decimi. Male in particolare l'italiano che accusa oltre otto decimi.

Alle 14.00 ora italiana, l'ultima gara della stagione.

MotoGP Valencia 2013 - Warm Up


1 99 Jorge LORENZO SPA Yamaha Factory Racing Yamaha 322.2 1'31.073
2 93 Marc MARQUEZ SPA Repsol Honda Team Honda 322.2 1'31.254 0.181 / 0.181
3 35 Cal CRUTCHLOW GBR Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 316.9 1'31.326 0.253 / 0.072
4 26 Dani PEDROSA SPA Repsol Honda Team Honda 326.3 1'31.333 0.260 / 0.007
5 6 Stefan BRADL GER LCR Honda MotoGP Honda 326.2 1'31.704 0.631 / 0.371
6 19 Alvaro BAUTISTA SPA GO&FUN Honda Gresini Honda 323.4 1'31.761 0.688 / 0.057
7 46 Valentino ROSSI ITA Yamaha Factory Racing Yamaha 318.5 1'31.944 0.871 / 0.183
8 29 Andrea IANNONE ITA Energy T.I. Pramac Racing Ducati 315.5 1'32.313 1.240 / 0.369
9 69 Nicky HAYDEN USA Ducati Team Ducati 318.5 1'32.347 1.274 / 0.034
10 38 Bradley SMITH GBR Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 321.1 1'32.467 1.394 / 0.120
11 4 Andrea DOVIZIOSO ITA Ducati Team Ducati 319.4 1'32.531 1.458 / 0.064
12 41 Aleix ESPARGARO SPA Power Electronics Aspar ART 308.7 1'32.686 1.613 / 0.155
13 8 Hector BARBERA SPA Avintia Blusens FTR 308.0 1'32.910 1.837 / 0.224
14 51 Michele PIRRO ITA Ducati Test Team Ducati 316.7 1'33.123 2.050 / 0.213
15 7 Hiroshi AOYAMA JPN Avintia Blusens FTR 312.3 1'33.480 2.407 / 0.357
16 9 Danilo PETRUCCI ITA Came IodaRacing Project Ioda-Suter 301.7 1'33.542 2.469 / 0.062
17 5 Colin EDWARDS USA NGM Mobile Forward Racing FTR Kawasaki 306.9 1'33.655 2.582 / 0.113
18 14 Randy DE PUNIET FRA Power Electronics Aspar ART 304.4 1'33.690 2.617 / 0.035
19 71 Claudio CORTI ITA NGM Mobile Forward Racing FTR Kawasaki 306.2 1'33.815 2.742 / 0.125
20 68 Yonny HERNANDEZ COL Ignite Pramac Racing Ducati 315.2 1'34.228 3.155 / 0.413
21 23 Luca SCASSA ITA Cardion AB Motoracing ART 300.6 1'34.873 3.800 / 0.645
22 67 Bryan STARING AUS GO&FUN Honda Gresini FTR Honda 304.3 1'35.004 3.931 / 0.131
23 70 Michael LAVERTY GBR Paul Bird Motorsport ART 303.7 1'35.095 4.022 / 0.091
24 52 Lukas PESEK CZE Came IodaRacing Project Ioda-Suter 301.0 1'35.110 4.037 / 0.015
25 50 Damian CUDLIN AUS Paul Bird Motorsport PBM 304.6 1'35.170 4.097 / 0.060
26 45 Martin BAUER AUT Remus Racing Team S&B Suter 299.7 1'35.895 4.822 / 0.725

Sale l'attesa per la gara dell'anno: alle 14.00 parte il GP Generali de la Comunitat Valenciana, ultimo round della MotoGP 2013, che deciderà il nuovo campione. Marc Marque parte favorito dalla classifica e dalla strepitosa pole position di ieri, dove ha frantumato il precedente record della pista, già battuto nelle libere del venerdì.

Jorge Lorenzo non molla è ha dimostrato di poter reggere un ritmo quasi insostenibile per gli altri, ma la vittoria potrebbe non bastargli per difendere il titolo, in fatti se Marquez arrivasse anche solo al 4° posto diventerebbe il più giovane campione del Mondo della classe regina.

MotoGP Valencia 2013 - Qualifiche

1 93 Marc MARQUEZ SPA Repsol Honda Team Honda 320.8 1′30.237
2 99 Jorge LORENZO SPA Yamaha Factory Racing Yamaha 318.1 1′30.577 0.340 / 0.340
3 26 Dani PEDROSA SPA Repsol Honda Team Honda 323.5 1′30.663 0.426 / 0.086
4 46 Valentino ROSSI ITA Yamaha Factory Racing Yamaha 317.0 1′30.920 0.683 / 0.257
5 35 Cal CRUTCHLOW GBR Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 318.3 1′31.113 0.876 / 0.193
6 38 Bradley SMITH GBR Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 313.8 1′31.201 0.964 / 0.088
7 19 Alvaro BAUTISTA SPA GO&FUN Honda Gresini Honda 319.0 1′31.594 1.357 / 0.393
8 6 Stefan BRADL GER LCR Honda MotoGP Honda 323.0 1′31.638 1.401 / 0.044
9 4 Andrea DOVIZIOSO ITA Ducati Team Ducati 315.0 1′31.718 1.481 / 0.080
10 69 Nicky HAYDEN USA Ducati Team Ducati 314.5 1′31.870 1.633 / 0.152
11 29 Andrea IANNONE ITA Energy T.I. Pramac Racing Ducati 314.6 1′31.963 1.726 / 0.093
12 9 Danilo PETRUCCI ITA Came IodaRacing Project Ioda-Suter 301.3 1′33.116 2.879 / 1.153

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail
52 commenti Aggiorna
Ordina: