Honda Crosstourer MY 2014: foto e dati ufficiali

La Casa dell'ala presenta al Salone di Milano la versione 2014 dell'enduro stradale arricchita di interessanti soluzioni tecnologiche, tra cui il Torque Control System e nuove colorazioni esclusive.

Honda Crosstourer MY 2014

Lanciata come model year nel 2012 (leggi il nostro test) la Honda Crosstourer con motore V4 è stata rinnovata in molti dettagli per rimanere uno dei modelli di riferimento del segmento maxi-crossover. Il controllo di trazione si evolve nel primo Torque Control System (TCS) a 3 livelli, la sella è stata risagomata per migliorare la facilità di manovra e gli indicatori di direzione sono ora a disattivazione automatica. Nuova anche la chiave di contatto (ormai un marchio di fabbrica di tutta la nuova gamma Honda) e i colori, tra cui spicca l’inedito "camouflage". Tra i nuovi accessori, il bauletto posteriore ridisegnato, la sella ribassata e le manopole riscaldabili su 5 livelli.

Il Crosstourer combina le caratteristiche delle touring sportive, con il suo potente motore V4 da 173 cv, di derivazione VFR1200F (disponibile anche in versione con cambio sequenziale a doppia frizione DCT), con le caratteristiche delle moto da fuoristrada come le sospensioni a lunga escursione e la posizione di guida eretta, che assicurano grande manovrabilità e padronanza della moto in ogni situazione. Una moto versatile, capace di affrontare i terreni più accidentati mantenendo un'ottima qualità di guida e offrendo un preciso controllo ad ogni andatura.

L’indirizzo scelto per lo sviluppo del Crosstourer 2014 è stato all'insegna dell’evoluzione tecnologica volta ad affinare l’equipaggiamento di serie: il precedente controllo di trazione diventa ora il già citato Torque Control System (disattivabile), con 3 livelli di intervento tra i quali scegliere in base alle condizioni del fondo stradale e del proprio stile di guida. Quando la centralina rileva un pattinamento della ruota posteriore, la modulazione di coppia tiene conto del livello di controllo impostato, mantenendo facile e sicuro il controllo, ma aggiungendo ora una maggiore libertà di scelta da parte del pilota.

Tra le novità dell’equipaggiamento di serie Honda introduce gli indicatori di direzione a disattivazione automatica: al posto di un semplice temporizzatore, l’impulso di spegnimento viene inviato dalla centralina in base alle situazioni di guida e calcolando quando la svolta è terminata in base alla differenza di velocità delle ruote, nel caso di sorpassi o immissioni su strade rettilinee, dopo un opportuno lasso di tempo basato anche sulla distanza percorsa.

Grazie al layout simmetrico del motore V4 di 76°, con bancata dei cilindri posteriori stretta, e alla sella posta a 850 mm da terra, posare i piedi al suolo è sempre agevole, tuttavia, per agevolare anche i piloti meno alti, è ora presente una nuova sella risagomata e tra gli accessori è presente anche una versione ribassata. Da oggi sono disponibili le nuove colorazioni: il nero opaco prende il posto del grigio per dare un aspetto ancora più hi-tech, mentre è stata introdotta anche la nuova colorazione "camouflage", per un look avventuroso e vagamente militare.

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: