Ohvale GP-0: il test di Motoblog

Abbiamo testato la nuova Ohvale GP-0, una piccola moto che vuole imitare le ben più grandi supersportive e che riesce a regalare al neofita, ma anche al più esperto, sensazioni quasi da pilota grazie ad un telaio ben bilanciato e ad un motore brioso. Ideale per chi vuole imparare a danzare tra i cordoli e per chi vuole divertirsi con estrema semplicità.

Ohvale GP-0: il test di Motoblog

Tra le tante novità che il settore delle due ruote sportive ha sfornato nel 2013, troviamo una piccola ma grande moto che offre a tutti la possibilità di approdare in pista senza costi eccessivi e con estrema semplicità. Stiamo parlando della nuova Ohvale GP-0, la piccola sportiva nata in Italia grazie ad un'idea di Valerio Da Lio, che ha voluto trasmettere attraverso questa sua creazione la passione per le due ruote a chi non è mai stato in pista, ma anche a chi non può permettersi di dedicare troppo tempo a moto più impegnative e costose.

La versatilità di questa piccola moto (attenzione non è una minimoto) viene ampliata grazie all'ampia gamma di accessori disponibili e alla possibilità di scegliere tra la versione a 4 marce e la versione monomarcia, spinte da un propulsore da 160cc la prima e da uno da 110cc l'altra, ed entrambe dotate di una ciclistica all'avanguardia. Nasce così una moto che preferisce dare il meglio di se su un circuito da Supermotard piuttosto che su un kartodromo.

Il primo approccio con questa "motina" lascia un po' spiazzati. All'inizio si pensa di avere a che fare con una minimoto ma non è così! Una volta in sella, dopo aver preso le giuste misure, si comincia ad apprezzare la dotazione di serie e la qualità dei componenti. Scendere in piega è facilissimo e molto intuitivo ed è un'esperienza che lascerà molto soddisfatti gli appassionati che per la prima volta assaggiano i cordoli, mentre i più esperti rimangono sbalorditi dal suo equilibrio e dalla sua precisione.

Ohvale GP-0: il test di Motoblog
Ohvale GP-0: il test di Motoblog
Ohvale GP-0: il test di Motoblog
Ohvale GP-0: il test di Motoblog
Ohvale GP-0: il test di Motoblog
Ohvale GP-0: il test di Motoblog
Ohvale GP-0: il test di Motoblog
Ohvale GP-0: il test di Motoblog

Design ed Estetica

Ohvale GP-0: il test di Motoblog

Indubbiamente, le linee e le forme sono quelle di una sportiva nata esclusivamente per la pista. Con un frontale appuntito ed un posteriore slanciato, la piccola Ohvale GP-0 sfoggia una carenatura leggerissima in Fiberglass preimpregnato, un materiale robusto ma allo stesso tempo leggero ed elastico.

Il serbatoio in alluminio con rubinetto a depressione, a differenza della maggior parte delle minimoto e delle sportive di maggiore cilindrata, si cela al di sotto della carenatura posteriore che unisce il serbatoio al codone, costruito in un unico pezzo per garantire la massima solidità.

Delle piccole nervature regalano alla carenatura laterale un design ancora più moderno ed attuale, che richiama le linee di alcuni modelli di cilindrata maggiore. Il tutto è poi arricchito da alcuni dettagli tecnici che regalano alla piccola Ohvale GP-0 un look ancora più racing!

Ohvale GP-0: il test di Motoblog
Ohvale GP-0: il test di Motoblog
Ohvale GP-0: il test di Motoblog
Ohvale GP-0: il test di Motoblog
Ohvale GP-0: il test di Motoblog
Ohvale GP-0: il test di Motoblog
Ohvale GP-0: il test di Motoblog
Ohvale GP-0: il test di Motoblog

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 36 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE MOTORI DI BLOGO