Moto Morini: vicini alla firma con la Garelli di Paolo Berlusconi?

Garelli Moto Morini

Torna in campo l'affaire Moto Morini - Garelli. Lo annuncia il Corriere di Bologna raccontando che lunedì prossimo al tavolo di crisi convocato dalla Provincia dovrebbe arrivare la firma per l'acquisizione della storica società di Casalecchio di Reno da parte della Nuova Garelli, società di proprietà di Paolo Berlusconi, fratello del premier. Se in un primo momento la proposta era stata rifiutata dai gruppi sindacali, ora parrebbe esserci l'accordo.

"L’accordo si firmerà la settimana prossima, ma quella di Paolo Berlusconi non è la soluzione migliore: noi l’avevamo detto e continuiamo a pensarlo", ha affermato il numero uno della Fiom, Bruno Papignani, nel corso del consiglio provinciale straordinario sulla crisi del metalmeccanico (come riportato dal Corriere).

Un mese fa si parlava di 20 posti di lavoro confermati su 57, ora sarebbero 26 ma restano come una spada di Damocle sulla trattativa gli altri 31 che non verrebbero assunti. Ma, considerato che prima del fallimento Paolo Berlusconi aveva proposto 2,8 milioni di euro per l'acquisto dell'azienda, ora che la stessa è fallita il curatore che ne segue la procedura potrebbe chiedere molto di meno ma con l'impegno di mettere nelle buste paga dei lavoratori che non passeranno con la nuova proprietà dei forti incentivi.

Niente di confermato, invece, sul piano industriale. Resta l'obbligo di mantenere a Casalecchio (o comunque in provincia di Bologna) il sito produttivo, al momento parrebbe che non verrà ripresa la produzione di moto ma la Morini produrrebbe motori per la Nuova Garelli. Attendiamo lunedì per avere conferma della firma e poi ancora qualche mese per capire quale sarà il futuro della Moto Morini.

Vota l'articolo:
3.00 su 5.00 basato su 1 voto.  

I VIDEO DEL CANALE MOTORI DI BLOGO