MotoGP: Valentino Rossi e Jorge Lorenzo verso il Mugello per un'altra sfida


Il GP del Mugello è forse il più atteso per i piloti ed i tifosi della MotoGP. La passione e il calore offerto dall'atmosfera del weelend sul circuito toscano sono inarrivabili per qualsiasi altro evento a due ruota nel nostro paese. Siamo arrivati finalmente all'edizione 2010, con una situazione in campionato parecchio aperta.

Jorge Lorenzo e Valentino Rossi sono senza dubbio i sorvegliati speciali, essendo primo e secondo nel mondiale, separati da pochissimi punti. Por Fuera adora il circuito italiano, così come il Dottore, Re del Mugello in questi anni di competizioni: 9 vittorie delle quali 7 consecutive, in 14 anni.

Jorge Lorenzo: "L'anno scorso quella del Mugello è stata una delle mie gare più belle! Sono caduto nel giro di riscaldamento, ma a parte ciò la gara è stata quasi perfetta e salire sul podio mi ha reso felice. Le sessioni di prova e la gara sono state sorprendenti perché il tempo continuava a cambiare. Per me il Mugello è il miglior circuito del mondo, insieme a Phillip Island. E' un circuito classico con molte salite e discese e un'atmosfera incredibile. Ho avuto un grande inizio di stagione e ancora una volta il nostro obiettivo sarà quello di essere veloci dal primo giorno e salire sul podio".

Valentino Rossi: "Dopo un'altra settimana di riposo spero che la mia spalla sia pienamente recuperata e che io stesso sia in piena forma al Mugello, la mia gara di casa. A Le Mans abbiamo avuto qualche problema, quindi ci impegneremo fin dalla prima sessione per assicurarci di essere tornati al nostro meglio. Il Mugello è un posto incredibile per guidare una moto, non vi è nessun altro luogo come questo al mondo, con tutti i tifosi sulle colline, e quando si va fuori per il primo giro il rumore della folla è qualcosa di incredibile. Non vedo l'ora di correre lì e spero di essere in buona forma nel fine settimana".

Una sfida fra titani, insomma, della quale difficilmente possiamo pronosticare l'esito. E' vero che Valentino è un alieno su questo circuito, ma Jorge è il leader del mondiale, gasato come una Tassoni e con uno stato di forma ineguagliabile dagli altri piloti schierati in queste ultime gare. E se di titani si tratta, come abbiamo detto pocanzi, speriamo almeno in una battaglia epica.

  • shares
  • +1
  • Mail
24 commenti Aggiorna
Ordina: