A Ottobiano si assegnano i titoli tricolori e Internazionali Supermoto 2013

Il prossimo weekend sul tracciato pavese di Ottobiano di assegnano gli allori tricolori Internazionali Supermoto 2013

Supermoto - Sosnov�  Round 2013

Come da tradizione il circuito pavese di Ottobiano sarà teatro delle sfide finali che assegneranno i titoli tricolori e Internazionali Supermoto 2013, le discipline di traverso per antonomasia. Sul tecnico tracciato di Ottobiano, recentemente rinnovato e che si snoda fra le pianure pavesi, si daranno battaglia nel weekend i protagonisti della Supermoto in lotta per i rispettivi titoli: Mauno Hermunen vorrà certamente riconfermarsi il migliore di tutti nella lista degli International Series S1, cercando di mantenere saldo il vantaggio sugli avversari e soprattutto sul più diretto degli inseguitori, Ivan Lazzarini (HM Honda-L30 Racing) staccato di soli 13 punti.

Occhi puntati anche su Teo Monticelli (Honda-Freccia Team) primo vincitore della stagione nella gara di avvio a Viterbo, sul francese campione del mondo Thomas Chareyre (TM Factory Racing) già vincitore della prova di Battipaglia, e ancora Christian Ravaglia (HM Honda Racing), l’olandese Devon Vermeulen (Ktm-MTR), Paolo Gaspardone (Honda-TDS), il ceco Petr Vorlicek (TM-SHR), e il piacentino Edgardo Borella (Yamaha-ExtreamTeam by Vibram), tutti a caccia di un posto sul podio.

Ottobiano assegnerà anche il titolo tricolore della massima categoria. Occhi puntati sul sul pesarese capo classifica Ivan Lazzarini che quest’anno ha debuttato con un team tutto suo a caccia del decimo titolo della specialità, un record assoluto e di grande prestigio che però sarà insidiato fino all’ultima curva dal corregionale Teo Monticelli, dietro di 27 punti ma tanta voglia di mettere in mostra una volta per tutte la sua maturità.

Dalla terza posizione cercherà di fare tutto il possibile per salire ancora in classifica il poliziotto bolognese Christian Ravaglia, seguito da Paolo Gaspardone (Honda TDS), Edgardo Borella (Yamaha-Extreme Team), Massimo Beltrami (Honda-Lux Performance), Andrea Occhini (Suzuki-BRT), Mattia Martella (Ktm-MTR), Fabrizio Bartolini (HM Honda Racing) ed Elia Sammartin per i migliori dieci della lista.

In programma come sempre anche altre interessantissimi confronti. Il Campionato Italiano S2, che vede in testa il marchigiano Diego Monticelli (Honda-Freccia Team), seguito da Yuri Guardalà (Honda-Sciarborasca) e Sami Salstola (TM-SHR). In classe S3 è il laziale Paolo Salmaso (Ktm-Team Effetti) davanti a tutti in classifica, seguito da Daniele Demetti (Honda-US Leon Italia) e Fabio Gazzarri (Honda-Spa Racing Team).

In classe S4 conduce il toscano Marco Draghi (Honda-MC Siena) su Francesco Aliberti (Honda) e Dino Scaramella (Honda-MC Gentlemen). L’altro pontino Lorenzo Promutico (Honda-Cianfrocca) ha già conquistato il titolo della classe Junior ma vorrà chiudere al top questa bella e proficua stagione. L’ordine continua con Mirko Gizzi (TM-Birba Racing) e Giacomo Caruzzi (Honda-Della Superba) secondo e terzo in classifica.

Infine, non poteva mancare lo spettacolare monomarca riservato al Ducati Hypermotard SP Cup, dove il neo titolato Alberto Moseriti, in sella alla sua Ducati Hypermotard SP del team Uno Moto Carpi, cercherà di incrementare le vittorie stagionali, lasciando a Luca Giuffrida (Ducati Factory Store) e Diego Dell'Oro (Ducati Como Conti Store) spartirsi le rimanenti posizioni sul podio.

A questa quinta e ultima prova stagionale, gli organizzatori hanno inserito nel programma anche una gara denominata "Supermoto Ottobiano Challenge e Superladies", alla quale possono partecipare sia i piloti italiani che i piloti stranieri.

  • shares
  • Mail