Motocross delle Nazioni: Cairoli, Philippaerts e Lupino nel Team Italia

L'Italia non vince il trofeo dal 2002, quando in squadra c'erano Chicco Chiodi, Bartolini e Puzar.

Il dream team tricolore è stato comunicato: a disposizione del commissario tecnico Thomas Traversini nel Motocross delle Nazioni 2013, ci saranno i tre migliori piloti italiani del panorama internazionale. In primis Tony Cairoli, che solo pochi giorni fa è tornato dal Regno Unito con il 7° titolo mondiale in tasca, entrando a buon diritto nella leggenda.

Il messinese non sarà l'unico iridato del Team Italia: David Philippaerts, Campione del Mondo MX1 nel 2008, sarà in squadra e a completare il terzetto è stato chiamato anche Alessandro Lupino, pilota Kawasaki nel mondiale MX2, che in una stagione dominata dalla figura di Jeffrey Herlings, è riuscito, nonostante le molte sfortune, a conquistare 2 podi.

L'appuntamento è per i prossimi 28 e 29 settembre, a Teutschenthal, in Germania, nazione ospitante in quanto vincitrice dell'ultima edizione. Proprio i tedeschi saranno tra gli avversari più temibili, oltre ai francesi, belgi e, come sempre agli statunitensi, che hanno monopolizzato il cross delle Nazioni per ben sette anni di fila, vincendo tutte le edizioni dal 2005 al 2012, anno in cui furono trascinati dal campionissimo Ryan Villopoto. L'Italia non vince dal 2002, quando Andrea Bartolini, Chicco Chiodi e Alex Puzar trionfarono a Bellpuig in Spagna; la prima edizione del Motocross delle Nazioni risale al lontano 1949 e fu disputata in Olanda, dove vinse la squadra britannica.

  • shares
  • Mail