MotoGP Silverstone: Corti ci sarà, Abraham no

Con un po' di riposo Corti sarà pronto per Silverstone, Abraham ha grossi problemi alla spalla e probabilmente salterà la gara.

Le tre settimane consecutive di tour de force imposto dal calendario della MotoGP si fa sentire e dopo Indianapolis e Brno il circus si sta spostando alla volta di Silverstone, dove domenica 1 settembre si correrà il 12° round della stagione. Non mancano infortunati e acciaccati vari, a partire dallo sfortunato Ben Spies ancora (probabilmente per un bel po') convalescente in seguito all'intervento alle spalle, che verrà sostituito dall'ottimo Michele Pirro, che in Repubblica Ceca è arrivato 12°.

Buone notizie invece per Claudio Corti (NGM Mobile Forward Racing), ricoverato all'Ospedale Fakultní Nemocnice di Brno in seguito all'incidente avvenuto al secondo giro della gara e alla collisione con Hector Barbera. Il pilota italiano è stato sottoposto a una TAC per escludere danni in seguito al trauma cranico subito durante l’impatto: tutti gli esami hanno dato esito negativo e i medici hanno potuto escludere ogni ulteriore danno, consigliando al pilota due giorni di riposo assoluto. Il pilota comasco ha commentato:

"Tra poche ore sarò a casa, i dottori vogliono che mi riposi per i prossimi due giorni ma dicono che sono in grado di guidare. Proverò ad essere al 100% per la gara di Silverstone. Ci vediamo lì."

Notizie meno buone per il ceco Karel Abraham (Cardion AB Motoracing) che continua a soffrire dall'incidente di Austin al Gran Prix of the Americas e che non si è più completamente ristabilito. Il pilota, quest'anno 22° in classifica generale, con soli 5 punti in carniere e un 14° posto come miglior piazzamento, difficilmente correrà a Silverstone e insieme ai medici e al suo team sta prendendo in considerazione di tornare direttamente per la gara di Misano Adriatico.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: