MotoGP Brno 2013, Valentino Rossi: "Vorrei essere vicino ai tre più forti"

Altro weekend in sordina per il pluri-iridato campione pesarese, che a Brno manca ancora una volta il treno dei primi e chiude con il quarto posto. Terzo Lorenzo: "Il campionato non è ancora perso."

Il GP della Repubblica Ceca di quest'anno non sarà certo tra quelli che Valentino Rossi ricorderà più volentieri della sua illustre e luminosa carriera: l'alfiere del team Yamaha Factory Racing, già deludentemente 7° in qualifica, è riuscito a risalire fino alla quarta posizione beneficiando della caduta di Cal Crutchlow (Yamaha Tech3) e avendo la meglio nel duello finale con Bautista (GO&FUN Honda Gresini), ma il divario incassato dai tre veri Top Riders di questo 2013 - quelli che sarebbero i suoi veri rivali - è stato ancora una volta importante.

Rossi ha chiuso a circa 10 secondi dal vincitore Marc Marquez e dal suo compagno in Honda Repsol Dani Pedrosa e a 8 dal terzo posto del compagno di box Jorge Lorenzo, autore però di una gara di tutt'altro tenore che lo ha visto battersi come un leone contro i due connazionali che, al momento, sembrano di disporre un pacchetto tecnico significativamente superiore a quello messogli a disposizione da Yamaha. Il 'Dottore' ancora una volta ha lottato nelle retrovie con i prototipi giapponesi dei team 'satellite', sempre lontano dalla lotta per le posizioni che contano davvero. Il suo commento a fine giornata è lapidario:

"Oggi è andata meglio che a Indianapolis, soprattutto perché il mio svantaggio rispetto ai primi e la metà. Avrei voluto fare meglio, e dobbiamo cercare di fare meglio. I primi tre ragazzi [Marquez, Pedrosa e Lorenzo] sono impressionanti, sono fortissimi, ed io vorrei essere più vicino a loro. Purtroppo sono arrivato con dieci secondi di ritardo, ho fatto un altro quarto posto, ma voglio arrivare più vicino agli altri e quindi dobbiamo lavorare. Abbiamo cercato di migliorare questo tipo di assetto nelle ultime due gare, ma sembra che non sia l'ideale. Anche oggi ho sofferto un po' troppo ad inizio gara, ma non molleremo e la prossima settimana cercheremo di fare un lavoro migliore."

MotoGP Brno 2013 - Gara
MotoGP Brno 2013 - Gara
MotoGP Brno 2013 - Gara
MotoGP Brno 2013 - Gara

Jorge Lorenzo invece ha fatto tutto quanto era nelle sue possibilità per cercare di avere la meglio sullo straripante Marquez ed il 'tattico' Pedrosa, che come detto possono contare su una Honda RC213V che sembra ormai avere 'margine' sulle Yamaha M1 su tutte le piste (il team Yamaha aveva fatto una 'due giorni' di test proprio a Brno solo due settimane fa).

Scattato dal quinto posto in griglia, Lorenzo ha conquistato subito la testa della gara con una grande partenza cercando subito la fuga grazie al buon ritmo messo in mostra nelle sessioni di libere, ma Marquez si metteva subito sulle sue tracce portandosi dietro anche Pedrosa. Il Campione del Mondo riusciva a resistere al primo attacco del giovane talento di HRC con un adrenalinico contro-sorpasso, ma era costretto a capitolare poco dopo venendo eventualmente 'saltato' anche da Pedrosa e chiudendo al terzo posto.

Nel dopo gara il maiorchino si è detto comunque consapevole di aver fatto una buona prova e dl fatto che, per contrastare una Honda così, Yamaha dovrà estrarre il classico "coniglio dal cilindro":

"Penso di aver fatto la miglior partenza di tutta la mia carriera in MotoGP: ho guadagnato quattro posizioni e nei primi giri ero molto veloce. Alla fine non sono riuscito a mantenere il vantaggio sul secondo e così, poco a poco, mi hanno raggiunto. Soprattutto in frenata e in rettilineo erano più veloci di me, quindi non ho potuto fare molto di più di quello che ho fatto. Ero un po' nervoso quando è uscita la bandiera bianca, perché è davvero pericoloso correre con gomme slick su piccole pozze d'acqua, ma per fortuna la pioggia non è arrivata e abbiamo potuto terminare in condizioni di asciutto."

"Alla fine, quando Dani mi ha superato, era troppo tardi per reagire: non avevo più né la gomma posteriore né la condizione fisica per rispondergli dopo aver spinto tantissimo per tutta la gara. Il campionato non è ancora perduto, ma ormai sta diventando molto difficile. Abbiamo bisogno solo di pochi decimi per vincere, quindi dovremo pregare per trovarli a Silverstone!"

MotoGP Brno 2013 - Gara
MotoGP Brno 2013 - Gara
MotoGP Brno 2013 - Gara
MotoGP Brno 2013 - Gara
MotoGP Brno 2013 - Gara
MotoGP Brno 2013 - Gara
MotoGP Brno 2013 - Gara
MotoGP Brno 2013 - Gara
MotoGP Brno 2013 - Gara
MotoGP Brno 2013 - Gara
MotoGP Brno 2013 - Gara
MotoGP Brno 2013 - Gara
MotoGP Brno 2013 - Gara
MotoGP Brno 2013 - Gara
MotoGP Brno 2013 - Gara
MotoGP Brno 2013 - Gara
MotoGP Brno 2013 - Gara

  • shares
  • Mail
47 commenti Aggiorna
Ordina: