MotoGP Brno 2013, Andrea Dovizioso: "Sapevamo che sarebbe stata dura"

Non cambia il trend per il Ducati Team nelle qualifiche del GP della Repubblica Ceca: Dovizioso nono, Hayden decimo a oltre un secondo dalla pole di Crutchlow. Per le rosse si profila un'altra gara in salita.

MotoGP Brno 2013 - Qualifiche

Niente da fare per Andrea Dovizioso e Nicky Hayden nelle qualifiche di Brno: gli alfieri del Ducati Team si sono confermati al livello fatto vedere in tutti i turni di libere andando ad occupare come ieri le ultime due posizioni nella Top 10 di giornata.

Andrea Dovizioso ha chiuso la sessione con il miglior crono di 1'56.825, 154 millesimi davanti al compagno ma a 1"3 dalla pole di Cal Crutchlow (Yamaha Tech3) e a 3 decimi e mezzo dall'ottavo posto di Stefan Bradl (LCR Honda), il che lascia presagire l'ennesimo duello 'in famiglia' anche per la gara di domani. Sembrerebbe che solo un'eventuale gara 'bagnata' potrebbe dare qualche speranza alla Desmosedici GP13 di competere almeno con i protipi giapponesi clienti, ma a fine turno il pilota forlivese è sembrato comunque soddisfatto della giornata:

“Sapevamo che sarebbe stata dura ma è andata meglio di quel che ci potevamo aspettare prima delle prove di oggi. Ho girato sotto l’1.57: pensavo che sarebbe stato difficile ma ce l’ho fatta. C’era un po’ di traffico in pista, ho aspettato di avere un giro libero e sono riuscito, proprio all’ultimo giro disponibile, a segnare un buon tempo. Sono contento perché siamo riusciti a migliorare rispetto a ieri, quando faceva più caldo e la situazione era difficile per tutti i piloti Ducati. Oggi è andata meglio, sia questa mattina che oggi pomeriggio. Le condizioni meteorologiche sono un po’ incerte per domani, ma con queste temperature riusciamo a mantenere un passo discreto.”

MotoGP Brno 2013 - Qualifiche
MotoGP Brno 2013 - Qualifiche
MotoGP Brno 2013 - Qualifiche
MotoGP Brno 2013 - Qualifiche

Nicky Hayden invece non è soddisfatto del setup della sua moto, motivo per il quale dovrà tentare di trovare le giuste regolazioni nel warm-up di domani mattina. Il suo 1’56.979 gli permetterà di aprire la quarta fila della griglia di domani - che condividerà con Andrea Iannone e Colin Edwards - ma il Kentucky Kid sa bene che i distacchi di oggi lasciano poco spazio ai sogni di gloria:

“Onestamente la giornata di oggi non è andata come avremmo voluto. Abbiamo lavorato sodo, provando tante soluzioni diverse per ottenere un buon feeling e per migliorare la moto in curva e sulle parti irregolari dell’asfalto, ma non siamo riusciti a fare molti progressi e forse anch’io mi sono confuso un po’. E’ davvero frustrante avere un distacco così elevato, non soltanto da quelli in prima fila ma anche rispetto al gruppetto che ci precede. Domani mattina nel warm-up proveremo a migliorare il setup della mia Desmosedici per cercare una buona prestazione sulla distanza.”

MotoGP Brno 2013 - Qualifiche
MotoGP Brno 2013 - Qualifiche
MotoGP Brno 2013 - Qualifiche
MotoGP Brno 2013 - Qualifiche
MotoGP Brno 2013 - Qualifiche
MotoGP Brno 2013 - Qualifiche
MotoGP Brno 2013 - Qualifiche
MotoGP Brno 2013 - Qualifiche
MotoGP Brno 2013 - Qualifiche
MotoGP Brno 2013 - Qualifiche
MotoGP Brno 2013 - Qualifiche
MotoGP Brno 2013 - Qualifiche
MotoGP Brno 2013 - Qualifiche
MotoGP Brno 2013 - Qualifiche
MotoGP Brno 2013 - Qualifiche
MotoGP Brno 2013 - Qualifiche

  • shares
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: