MotoGP Brno 2013: Lorenzo domina le libere davanti alle Honda

I piloti Yamaha hanno minimizzato il presunto vantaggio ottenuto grazie ai test privati di due settimane fa, ma Lorenzo è apparso subito il più in forma.

Sono da poco terminate le FP1, prima sessione di libere del bwin Grand Prix České republiky, a Brno e anche se è ancora troppo presto per fare pronostici possiamo dire che Jorge Lorenzo è entrato in pista molto motivato, migliorando costantemente i suoi tempi e chiudendo con un ottimo 1′56.698. Il majorquino del team Yamaha sta meglio e si vede: dopo le travagliate settimane seguite al suo incidente in Germania sembra essersi ripreso e in Repubblica Ceca sarà sicuramente uno dei protagonisti, deciso a impedire a Marc Marcquez di ottenere la quarta vittoria consecutiva.

Il giovane pilota Repsol Honda ha concluso con il 4° tempo, dietro al compagno di team Dani Pedrosa e al sempre grintoso Cal Crutchlow (Monster Yamaha Tech 3): Marquez ha preso confidenza col circuito e già nelle FP2 del pomeriggio ci si aspetta da lui un approccio più deciso. Bene anche Valentino Rossi, a mezzo secondo da Lorenzo, che ottiene il 5° tempo davanti al sempre presente Alvaro Bautista (GO&FUN Honda Gresini Honda) e a Stefan Bradl (LCR Honda). La Ducati non ha brillato, ma sia Dovizioso che Hayden hanno sfruttato le libere per provare nuove soluzioni e sono scesi in pista con i nuovi telai: Dovizioso con il suo 1′57.930 ha ottenuto l'8° tempo, Hayden, 10°, non è riuscito a scendere sotto l'1'58.

Quasi tutti i piloti hanno preferito le gomme morbide e in generale hanno preso confidenza col tracciato: le condizioni meteo sono ottime, ma le temperature sono più basse del previsto e rispetto ai test Yamaha di due settimane fa ci sono dieci gradi in meno, fattore da non sottovalutare in fase di setting. Appuntamento alle ore 14.05 per le FP2.

MotoGP Brno 2013 - FP1 - Classifica finale


1 99 Jorge LORENZO SPA Yamaha Factory Racing Yamaha 309.1 1′56.698
2 26 Dani PEDROSA SPA Repsol Honda Team Honda 312.9 1′57.041 0.343 / 0.343
3 35 Cal CRUTCHLOW GBR Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 307.6 1′57.058 0.360 / 0.017
4 93 Marc MARQUEZ SPA Repsol Honda Team Honda 313.9 1′57.120 0.422 / 0.062
5 46 Valentino ROSSI ITA Yamaha Factory Racing Yamaha 308.6 1′57.243 0.545 / 0.123
6 19 Alvaro BAUTISTA SPA GO&FUN Honda Gresini Honda 310.9 1′57.610 0.912 / 0.367
7 6 Stefan BRADL GER LCR Honda MotoGP Honda 311.5 1′57.694 0.996 / 0.084
8 4 Andrea DOVIZIOSO ITA Ducati Team Ducati 308.3 1′57.930 1.232 / 0.236
9 38 Bradley SMITH GBR Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 309.1 1′57.947 1.249 / 0.017
10 69 Nicky HAYDEN USA Ducati Team Ducati 308.3 1′58.030 1.332 / 0.083
11 29 Andrea IANNONE ITA Energy T.I. Pramac Racing Ducati 304.7 1′58.725 2.027 / 0.695
12 51 Michele PIRRO ITA Ignite Pramac Racing Ducati 302.2 1′59.019 2.321 / 0.294
13 41 Aleix ESPARGARO SPA Power Electronics Aspar ART 293.7 1′59.092 2.394 / 0.073
14 7 Hiroshi AOYAMA JPN Avintia Blusens FTR 297.9 1′59.178 2.480 / 0.086
15 5 Colin EDWARDS USA NGM Mobile Forward Racing FTR Kawasaki 295.9 1′59.416 2.718 / 0.238
16 8 Hector BARBERA SPA Avintia Blusens FTR 296.0 1′59.531 2.833 / 0.115
17 71 Claudio CORTI ITA NGM Mobile Forward Racing FTR Kawasaki 292.9 2′00.293 3.595 / 0.762
18 68 Yonny HERNANDEZ COL Paul Bird Motorsport ART 292.1 2′00.307 3.609 / 0.014
19 9 Danilo PETRUCCI ITA Came IodaRacing Project Ioda-Suter 295.2 2′00.316 3.618 / 0.009
20 17 Karel ABRAHAM CZE Cardion AB Motoracing ART 294.2 2′01.213 4.515 / 0.897
21 14 Randy DE PUNIET FRA Power Electronics Aspar ART 290.4 2′01.331 4.633 / 0.118
22 45 Martin BAUER AUT Remus Racing Team S&B Suter 283.0 2′01.441 4.743 / 0.110
23 70 Michael LAVERTY GBR Paul Bird Motorsport PBM 296.3 2′01.489 4.791 / 0.048
24 67 Bryan STARING AUS GO&FUN Honda Gresini FTR Honda 292.6 2′02.112 5.414 / 0.623
25 52 Lukas PESEK CZE Came IodaRacing Project Ioda-Suter 290.4 2′04.091 7.393 / 1.979

  • shares
  • Mail
21 commenti Aggiorna
Ordina: