Marc Marquez perfetto a Indianapolis: "Il mio miglior GP"

Il giovane talento di HRC spazza via la concorrenza a Indianapolis e rafforza il suo primato in classifica. Pedrosa secondo: "Ho dato tutto quello che avevo."

MotoGP 2013 - GP di Indianapolis - Gara

Nel GP di Indianapolis di ieri, lo squadrone Honda Repsol ha piazzato i suoi due alfieri sui due gradini più alti del podio confermando il particolare feeling dei prototipi dell'Ala Dorata con il tracciato statunitense. A conquistare il gradino più alto del podio è stato il fenomeno Marc Marquez, l'assoluto dominatore del fine settimana di Indy, che ha conquistato tutte le sessioni di libere, la pole position (con record della pista) e la vittoria in gara (con giro veloce).

L'irriverente rookie di HRC ha lasciato solo le briciole agli avversari, rafforzando così il suo primato in classifica dove ora vanta 21 punti di vantaggio sul compagno di squadra Dani Pedrosa e 35 su Jorge Lorenzo (Yamaha Factory Racing), che ieri sono saliti con lui sullo storico podio dell'Indianapolis Motor Speedway. Questo il commento di Marc Marquez sul GP:

"Sono molto felice di aver preso altri 25 punti! Sapevo anche prima di venire qui che questa sarebbe stata una buona opportunità, e sono stato capace di approfittarne. Mi sono sentito molto bene per tutto il weekend, e penso che questo sia stato il mio miglior GP in assoluto da quando sono arrivato nella classe regina. Sono stato primo in ogni sessione, quindi non avrei davvero potuto chiedere di più. In gara, all'inizio, ho deciso di seguire Lorenzo e Pedrosa, cercando di risparmiare le gomme. Quando ho visto che ero ok e con meno carburante nel serbatoio, ho provato ad attaccare. Alla fine sono riuscito a staccarmi e a divertirmi facendo un po' di 'slides'! Ora ci dirigiamo di nuovo verso l'Europa, dove cercheremo di continuare a lavorare nello stesso modo: vedremo quanti punti riusciremo a fare.."

Il secondo posto è stato sicuramente un buon risultato per Dani Pedrosa, ancora non completamente a posto dal punta di vista fisico ma capace di stringere i denti e mettersi alle spalle un Lorenzo apparso sicuramente 'in palla'. Il divario in classifica dal compagno di squadra si è allargato, ma a 8 GP dalla fine nulla è compromesso in chiave titolo mondiale. Queste le sue considerazioni a fine giornata:

"Oggi ho dato tutto quello che avevo. Ho faticato a mantenere le mie energie e sono stato costretto a guidare in modo diverso a causa del dolore. E' stata una gara difficile, perché ho ​​lottato molto con la moto, ma alla fine sono riuscito a matenere un buon passo e a prendere un buon secondo posto! In altre condizioni sono sicuro che avremmo fatto meglio, ma abbiamo fatto tutto quello che potevamo date le circostanze di oggi: dobbiamo focalizzarci su quanto di positivo che abbiamo fatto."

MotoGP 2013 - GP di Indianapolis - Gara
MotoGP 2013 - GP di Indianapolis - Gara
MotoGP 2013 - GP di Indianapolis - Gara
MotoGP 2013 - GP di Indianapolis - Gara
MotoGP 2013 - GP di Indianapolis - Gara
MotoGP 2013 - GP di Indianapolis - Gara
MotoGP 2013 - GP di Indianapolis - Gara
MotoGP 2013 - GP di Indianapolis - Gara
MotoGP 2013 - GP di Indianapolis - Gara
MotoGP 2013 - GP di Indianapolis - Gara
MotoGP 2013 - GP di Indianapolis - Gara
MotoGP 2013 - GP di Indianapolis - Gara
MotoGP 2013 - GP di Indianapolis - Gara
MotoGP 2013 - GP di Indianapolis - Gara
MotoGP 2013 - GP di Indianapolis - Gara
MotoGP 2013 - GP di Indianapolis - Gara
MotoGP 2013 - GP di Indianapolis - Gara
MotoGP 2013 - GP di Indianapolis - Gara
MotoGP 2013 - GP di Indianapolis - Gara
MotoGP 2013 - GP di Indianapolis - Gara
MotoGP 2013 - GP di Indianapolis - Gara
MotoGP 2013 - GP di Indianapolis - Gara
MotoGP 2013 - GP di Indianapolis - Gara
MotoGP 2013 - GP di Indianapolis - Gara
MotoGP 2013 - GP di Indianapolis - Gara
MotoGP 2013 - GP di Indianapolis - Gara
MotoGP 2013 - GP di Indianapolis - Gara
MotoGP 2013 - GP di Indianapolis - Gara
MotoGP 2013 - GP di Indianapolis - Gara

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: