MotoGP: NGM Forward Racing ufficializza la Yamaha M1 nel 2014

Il boss del team italiano Giovanni Cuzari conferma l'accordo con la casa giapponese per la fornitura non solo dei motori in leasing della M1, ma anche per il telaio e buona parte della ciclistica.

Nel 2014, il team NGM Forward Racing è destinato a registrare un drammatico salto di qualità in termini di prestazioni delle proprie moto. Giovanni Cuzari, proprietario della scuderia italiana, ha infatti confermato ai microfoni di MotoGP.com che l'accordo con Yamaha per la fornitura in leasing dei motori della YZR-M1 - di cui si parla ormai da diverso tempo - non si limiterà solamente ai propulsori, ma comprenderà anche telai e buona parte della ciclistica.

In pratica il team riceverà l'attuale pacchetto completo della M1, che sarà però dotata dell'elettronica e del software Magneti Marelli fornito dalla Dorna per beneficiare della regolamentazione per le moto 'non factory', come confermato dallo stesso Cuzari:

"Siamo d'accordo con la Yamaha per affittare motore, telaio e il 'corpo' della moto, così si può dire che dovremo preoccuparci solo della della carenatura. Utilizzaremo la centralina Dorna, il serbatoio da 24 litri e una gomma morbida in più. Sono queste le regole. Loro [Yamaha] stanno già testando il motore con l'elettronica di Dorna, e sono molto ottimisti a riguardo."

Il salto di qualità del team NGM Forward Racing implica che le due nuove moto saranno certamente tra quelle più ambite per la prossima stagione, surriscaldando ulteriormente quella che è la situazione della sua line-up piloti per il prossimo annno. Proprio ieri Colin Edwards - che ha già dichiarato di puntare senza mezzi termini alla riconferma - è stato autore della sua migliore qualifica stagionale, ma sono tanti i 'nomi caldi' che in queste ore vengono accostati al team. Senza contare che anche Yamaha avrà voce in capitolo. Cuzari comunque assicura che un annuncio in tal senso sarà rilasciato in prossimità del round di Silverstone del 1° Settembre, non esitando a fare anche alcuni nomi:

"Ho un grande rispetto per i miei attuali due piloti, Colin [Edwards] e Claudio [Corti], ma naturalmente dovrò seguire alcune indicazioni da parte di Yamaha. Sto parlando con Nicky Hayden, Aleix Espargaro e Jonathan Rea, quindi con diversi ottimi piloti, e con questo non voglio dire che quelli di cui dispongo ora non siano 'buoni'. Ho degli ottimi piloti, ma ovviamente devo scegliere la soluzione migliore per me, per i miei sostenitori e per i miei sponsor, che mi aiutano in questo progetto."

MotoGP 2013 - Colin Edwards
MotoGP 2013 - Colin Edwards
MotoGP 2013 - Colin Edwards
MotoGP 2013 - Colin Edwards

  • shares
  • Mail