SBK, Guintoli: "La vittoria mi manca, ma io do sempre il massimo"

Il francese dell'Aprilia, attuale leader del Mondiale SBK, si concentra sul recupero dell'infortunio in vista della ripresa delle ostilità al Nurburgring a fine mese.

Sylvain Guintoli - Aprilia Racing - SBK 2013

Il francese Sylvain Guintoli (Aprilia Racing Team) sta cercando di godersi con la famiglia le ferie concesse dalla pausa estiva del Mondiale SBK, ma buona parte del suo tempo è dedicato al recupero della piena forma in seguito alla lussazione della clavicola rimediata in allenamento appena prima del tragico round di Mosca dello scorso luglio. Una volta presa la decisione di non sottoporsi a intervento chirurgico per non compromettere le proprie chances di partecipare al prossimo appuntamento del Nurburgring, il pilota transalpino è costantemente alle prese con sedute fisioterapiche mirate a migliorare per quanto possibile la sua situazione.

In alcune recenti dichiarazioni, Guintoli ha fatto il punto della situazione:

"Mi sento meglio che dopo le due gare di Silverstone, questo è certo. La prima cosa che ho fatto la scorsa settimana è stata quella di andare dai chirurghi che mi seguono per capire quale fosse la migliore via da seguire. Abbiamo deciso di evitare il ricorso alla chirurgia, quindi il programma sarà tutto basato sulla fisioterapia e sugli esercizi per cercare di essere al meglio per il Nürburgring."

Guintoli è sceso in pista sia al Moscow Raceway che a Silverstone nonostante l'infortunio, conquistando punti sicuramente preziosi in chiave titolo mondiale:

"Ero tutto tranne che contento dopo l'infortunio e decisamente frustrato per ciò che avrebbe potuto comportare per la battaglia per il titolo. Tutti sanno che per poter lottare per le posizioni da podio la forma fisica è importantissima, e quindi in un modo o nell'altro bisogna allenarsi. Io, per esempio, evito di fare motocross perché lo ritengo troppo pericoloso, ma alla fine mi sono infortunato allenandomi in bici! Sono cose che succedono, purtroppo, e devo ammettere che a Mosca è stata dura. Ho dato comunque il massimo ed è andara bene, alla fine sono comunque in testa alla classifica."

Il francese attualmente guida la classifica a quota a quota 262 punti tallonato da Tom Sykes (Kawasaki Racing Team) a quota 249. mentre sono più staccati il compagno di squadra Eugene Laverty (226) e l'alfiere di BMW Motorrad GoldBet SBK, Marco Melandri (221). Guintoli ha fatto della costanza il suo punto forte, ma l'astinenza dalla vittoria dura addirittura dal primo round della stagione:

"Il successo in gara mi manca da Phillip Island, ma io dò sempre il massimo per vincere. In alcuni casi mi sono ritrovato nelle condizioni per poterlo ottenere, ma in un modo o nell'altro non è arrivato. Gli avversari sono tanti, tutti molto competitivi ed in grado di vincere. Di sicuro non smetterò di provarci!"

Sylvain Guintoli - Aprilia Racing - SBK 2013
Sylvain Guintoli - Aprilia Racing - SBK 2013
Sylvain Guintoli - Aprilia Racing - SBK 2013
Sylvain Guintoli - Aprilia Racing - SBK 2013
Sylvain Guintoli - Aprilia Racing - SBK 2013
Sylvain Guintoli - Aprilia Racing - SBK 2013
Sylvain Guintoli - Aprilia Racing - SBK 2013

  • shares
  • Mail