SBK, Batta esclude Melandri in Ducati nel 2014: "Non è sulla mia lista"

Il numero uno del team Ducati Alstare ammette di volersi tenere ben stretto Carlos Checa anche nella prossima stagione, precisando di preferirlo anche "a un pilota della MotoGP che non trova più spazio in MotoGP."


Durante il recente round di Silverstone, il boss del Team Ducati Alstare Francis Batta ha rilasciato alcune interessanti dichiarazioni ai microfoni di SportMediaset in merito all'attuale situazione del team e a quelle che potrebbero essere le sue 'strategie' in termini di line-up piloti per il 2014.

In merito all'attuale situazione dello sviluppo della Ducati 1199 Panigale, il team manager belga ha commentato:

"Stiamo cambiando delle cose, ma niente di rivoluzionario. Stiamo proseguendo 'step-by-step', e speriamo di arrivare ad un buon risultato prima della fine della stagione. E con questo intendo 'vincere'. A livello motore, al momento è difficile trovare soluzioni che ci possano dare più potenza. Abbiamo provato regolazioni diverse, anche radicali, ma non si è trattato di 'modifiche' alla moto: a volte va bene, altre meno bene. Ma quando io parlo di 'modifiche' intendo più cavalli, più velocità, in modo da poter attaccare i primi 5 posti in classifica."

"Speriamo che arrivi qualcosa: so che in Ducati lavorano parecchio, ma i tempi sono stretti. Si fa una gara dopo l'altra, e adesso arrivano anche le ferie, e dopo si ricomincerà ancora con una gara dopo l'altra. Poi, alla fine della stagione, valuteremo il cammino che è stato percorso."




Incalzato sulla line-up piloti per il prossimo anno e sulle effettive possibilità di Carlos Checa di rimanere in squadra, Batta ha dimostrato di avere le idee piuttosto chiare:

"Evidentemente ne stiamo parlando, ma non abbiamo ancor firmato nulla. Io considero ancora Carlos come uno dei Top 5.. dei Top 3 tra i piloti attualmente in Superbike. Io preferisco tenere Carlos piuttosto che prendere un pilota che viene dalla MotoGP e viene quà perchè non ha più posto in MotoGP."

Il riferimento, neanche troppo implicito, sembrerebbe rivolto a Nicky Hayden, l'americano attualmente in forza al Ducati Team in MotoGP e che nel 2014 sarà sostituito dal britannico Cal Crutchlow (ma che Paolo Ciabatti, Responsabile del Progetto Ducati MotoGP, vorrebbe dirottare in SBK). Batta inoltre esclude un possibile ritorno di Marco Melandri 'in rosso' dopo la controversa esperienza in MotoGP di qualche anno fa.

"La scelta del primo pilota si fa di comune accordo con la Ducati, ed io Marco non l'ho messo nel mio elenco. Se arriva Marco, arriva con tutta una sua equipe e così via, e questo andrebbe a disturbare gli equilibri del team. Se il pilota è solo, allora si può parlare, ma se ha una sua 'crew'... Non è che se arriva un nuovo giocatore, allora devi cambiare tutta la squadra... Lui l'ha sempre fatto, e quindi suppongo che quella sarebbe una sua richiesta."






























© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail
7 commenti Aggiorna
Ordina: