SBK, Silverstone: i commenti dei piloti Aprilia

Guintoli, Laverty, Giugliano e Fabrizio commentano gli esiti del nono round del Mondiale SBK.

Superbike 2013 - Silverstone Round - Gare

Il weekend di Silverstone è stato tutto sommato positivo per i piloti di Aprilia Racing. Eugene Laverty è probablmente il pilota più soddisfatto: dopo aver conquistato la prima pole in carriera al sabato, ieri l'irlandese è stato l'unico a portare una Aprilia RSV4 sul podio, e lo ha fatto ben due volte, collezionando il 2° pposto in Gara-1 ed il terzo in Gara-2. Per effetto di questi due risultati, Laverty ha anche fatto un buon progresso in classifica, scavalcando Melandri al terzo posto e posizionandosi a 36 punti dal leader, il compagno di box Sylvain Guintoli, e a 23 dal secondo posto di Tom Sykes. Questo il suo commento sulle due gare:

“Due gare davvero difficili ma posso considerarmi felice di questo doppio podio dopo le vicissitudini di Mosca. I piloti che mi hanno preceduto hanno affrontato con coraggio una pista insidiosa, forse in Gara2 potevo puntare a qualcosa di meglio visto che con asfalto asciutto ero molto veloce."

"Voglio comunque congratularmi con la Direzione Gara, le decisioni prese oggi sono state perfette nonostante le difficoltà, ed i piloti sono stati coinvolti in discussioni che sono servite ad affrontare al meglio una situazione delicata come quella odierna”.

Superbike 2013 - Silverstone Round - Gare
Superbike 2013 - Silverstone Round - Gare
Superbike 2013 - Silverstone Round - Gare
Superbike 2013 - Silverstone Round - Gare

Sylvain Guintoli dal canto suo ha raccolto un 4° posto in Gara-1 ed un 6° in Gara-2: niente di trascndentale, ma alla luce del problema fisico alla spalla e dei risultati ancora peggiori ottenuti a Siverstone dal suo maggior rivale per il titolo, il britannico Tom Sykes (Kawasaki Racing Team), il transalpino ha comunque visto crescere il suo vantaggio da 4 a 13 punti. Queste le sue considerazioni 'a bocce ferme':

"Sono felice… che sia finita! Purtroppo la spalla oggi mi ha dato qualche problema, specialmente a inizio gara non avevo forza sul braccio destro. Le prove non ti permettono di verificare le tue condizioni quanto 18 giri consecutivi. Ho lottato, ho spinto quando potevo ma stando bene attento a non correre rischi inutili. La posizione in classifica mi impone di non buttare al vento le gare, in condizioni come quelle di oggi è normale che siano gli outsider a rischiare di più. Domani, a mente fredda, ragionerò su come proseguire il recupero della spalla infortunata, nelle ultime due gare abbiamo incrementato il vantaggio nonostante i problemi quindi la decisione è delicata."

Superbike 2013 - Silverstone Round - Gare
Superbike 2013 - Silverstone Round - Gare
Superbike 2013 - Silverstone Round - Gare
Superbike 2013 - Silverstone Round - Gare

Senza girarci troppo attorno, la domenica di Michel Fabrizio (Aprilia Red Devils Roma) a Silverstone è stata pesantemente condizionata dal madornale errore commesso dalla squadra nella Superpole del sabato, quando il pilota romano è stato mandato in pista per il suo ultimo tentativo nella SP1 con gomma da gara e - per di più - usata, condannandolo al così 14° posto in griglia in entrambe le gare della domenica.

"Quello che si è appena concluso è un week end un po' infelice. Ancora una volta, come ci capita da qualche gara a questa parte, paghiamo a caro prezzo gli errori che facciamo in qualifica e quelli che io chiamo colpi di sfortuna. In gara 1 la 14a posizione in griglia mi è costata davvero cara dato che non sono riuscito a stare con i più veloci. In seguitoi ho scelto di non rischiare per portare a casa punti. In gara 2 ho cercato di stare con i primi 10 ma non ce l'ho fatta. Non è una gara del tutto negativa ma di certo non è quello per cui ci piacerebbe lottare. Aspettiamo fiduciosi il Nurburgring. Abbiamo le carte in regola per fare bene."

Superbike 2013 - Silverstone Round - Gare
Superbike 2013 - Silverstone Round - Gare
Superbike 2013 - Silverstone Round - Gare
Superbike 2013 - Silverstone Round - Gare

La seconda trasferta dell'anno in terra inglese ha invece fruttato solo un punto a Davide Giugliano. Il pilota del team Althea Racing è stato vittima di un problema tecnico alla catena in Gara-1 che ne ha eventualmente causato il ritiro, mentre in Gara-2 ha portato a casa un poco entusiasmento 15° posto regalatogli dalla caduta nel finale di Leon Haslam. Questa l'analisi di Giuglianop a fine-giornata:

“In gara uno siamo stati molto sfortunati. Nel primo giro il cambio è entrato in folle e quando ho rimesso la marcia la catena si è danneggiata costringendomi a rientrare al box. La mia gara è finita li e sono tornato in pista solo per assicurarmi che il problema fosse stato risolto. In gara due purtroppo non sono partito benissimo, ma sin dai primi giri ho fatto molta fatica a guidare la mia moto. La gomma posteriore scivolava molto e non potevo incrementare il mio ritmo. Ho comunque voluto portare a termine la gara per onorare il lavoro della mia squadra, ma il quindicesimo posto non è certo una posizione che si addice a me o al mio team e quindi non vedo l’ora di scendere in pista al Nurburgring dopo la pausa estiva per dimostrare il nostro potenziale”.

Superbike 2013 - Silverstone Round - Gare
Superbike 2013 - Silverstone Round - Gare

  • shares
  • Mail