Loris Baz trionfa in Gara-2: "Dedico la vittoria alla famiglia di Andrea Antonelli"

Il francese conquista in Inghilterra la prima vittoria dell'anno mentre Sykes riflette sulla giornata storta: "Non ho voluto azzardare troppo."

Superbike 2013 - Silverstone Round - Gare

Loris Baz (Kawasaki Racing Team) ha confermato il suo ottimo feeling con il tracciato di silverstone andando a vincere la Gara-2 di oggi con una grande dimostrazione di forza. Il giovane francese, che in Gara-1 aveva chiuso al quinto posto dopo che era sembrato in grado di controllare la seconda posizione, è stato autore di una prova maiuscola nella seconda manche di giornata, andando a prendersi la sua prima vittoria stagionale, seconda in carriera, che fa il paio con quella conquistata sempre a Silverstone lo scorso anno.

La sua soddisfazione nel dopo gara è ovviamente più che tangibile, ma il francese nell'euforia del momento il 20enne francese non ha mancato di dedicare un pensiero ad Andrea Antonelli, lo sfortunato pilota umbro scomparso nel precedente round di Mosca:

"Dopo Gara-1 ero davvero deluso perché ero in lotta per il podio, ma forse ci ho pensato troppo e ho fatto troppi errori, così sono finito quinto. Per Gara-2 ho detto a me stesso: "OK, questa è mia!" Nella prima parte di gara, anche in condizioni di asciutto, avevo un buon ritmo ed ero nel gruppo di testa."

"Una volta in testa ho provato a fare io il passo, ma dietro di me c'erano dei piloti davvero veloci ed è stato difficile scappare via. Ogni volta che qualcuno mi ha passato, io l'ho ripasato subito dopo ma alla fine le condizioni erano davvero bagnate, e infatti sono quasi caduto. Voglio ringraziare la mia squadra perché stanno facendo davvero un buon lavoro con questa moto, sia per Tom che per me. Ora mi sento davvero a mio agio. Voglio dedicare questa vittoria alla famiglia di Andrea Antonelli."

Superbike 2013 - Silverstone Round - Gare
Superbike 2013 - Silverstone Round - Gare
Superbike 2013 - Silverstone Round - Gare
Superbike 2013 - Silverstone Round - Gare

Dall'altra parte del box Kawasaki, Tom Sykes riflette amaramente su una domenica di gare dal meteo bizzoso nella quale ha raccolto risultati ben al di sotto delle aspettative della vigilia. Dopo il round di Silverstone, il britannico ha visto salire a 13 punti il suo ritardo in classifica da Sylvain Guintoli (Aprilia Racing), ma la situaziione in chiave titolo mondiale è ovviamente tutt'altro che compromessa. Queste le considerazioni di Sykes a fine giornata:

"Gara-2 è stata simile a Gara-1, e oggi, con queste condizioni meteo, è stato difficile. Non volevo rischiare troppo con questo tipo di condizioni, con le gomme slick e la pioggia che cadeva: è semplicemente andata così. Non ho voluto azzardare troppo, e abbiamo visto come era facile cadere. Ho preferito prendere qualche punto, che è meglio che prenderne zero. Non mi piace pensare troppo al campionato, ma forse sono stato costretto a farlo un po' in Gara-2."

"Non abbiamo perso troppo terreno dal leader della classifica. Abbiamo faticato un po' all'inizio di Gara-2, il pneumatico posteriore non mi dava le stesse sensazioni di Gara-1, ma sapevo che la mia Ninja ZX-10R stava andando bene. Congratulazioni a Loris per la sua vittoria, e dopo la pausa estiva vedremo di rifarci su certi circuiti dove dovremmo poter fare bene."

Superbike 2013 - Silverstone Round - Gare
Superbike 2013 - Silverstone Round - Gare
Superbike 2013 - Silverstone Round - Gare
Superbike 2013 - Silverstone Round - Gare

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: