Melandri in quinta fila a Silverstone: "Ho preso una bella botta"

Dopo la caduta nelle FP2, il ravennate ha provato a prendere parte alla Superopole ancora dolorante, ma un guasto alla sua BMW S1000RR lo ha escluso subito all'inizio della FP3.

SBK Silverstone 2013 - Qualifiche

Il sabato di Silvesrstone si è rivelato piuttosto complicato per i portacolori del team BMW Motorrad GoldBet SBK, gia colpito alcuni giorni fa dalla brutta notizia del disimpegno della casa bavarese dal Mondiale SBK alla fine dell'attuale stagione. Mentre il gallese Chaz Davies ha chiuso al sesto posto le tribolate qualifiche di Silverstone centrando l’obiettivo di partire dalle prime due file, Marco Melandri non è invece riuscito ad attaccare a causa di un problema meccanico che lo ha messo subito fuori combattimento all'inizio della SP1, motivo per il quale domani partirà dalla 15a posizione in griglia.

Il ravennate era inoltre caduto nella sessione di prove libere precedente, riportando alcuni leggere infortuni che però non gli hanno impedito di partecipare alla Superpole. Partire dalla quinta fila significherà per lui affrontare due gare in salita, ma il passo gara non è sembrato affatto a male e Marco Melandri punta su questo per tenere vive le sue speranze iridate. Queste le sue dichiarazioni a fine giornata:

“É stata una giornata difficile: stamattina sono caduto e ho preso una bella botta alla mano destra e al gomito, ora mi fanno male le dita e non piego bene il gomito. Per questo non riesco a essere veloce quando devo rilasciare il freno e prendere il gas. Nella Superpole ci ho provato, stringendo i denti, ma ho avuto un problema meccanico, al secondo giro, e non ho potuto partecipare alla qualifica. La moto ancora non assorbe bene le buche, però ci stiamo lavorando. Partire dalla quinta fila non è d’aiuto per la gara, anche se, in assoluto, non siamo messi malissimo. Ora però devo riposarmi per cercare di essere al meglio domani”.

Chaz Davies non aveva fatto in tempo a completare il suo giro con gomma da tempo nella SP3 a causa dell'esposizione della bandiera rossa, ma nella bagarre della Wet Superpole è riuscito a portare a casa l'ultimo posto utile della seconda fila. Queste le sue considerazioni a fine giornata:

“Abbiamo centrato l’obiettivo di partire dalle prime due file, va bene, ma è stata una giornata abbastanza strana. Non ero completamente soddisfatto della moto in Superpole, era un po’ difficile da guidare. Per un giro, quando vuoi ottenere il massimo, è difficile ma, sulla distanza di gara, stamattina abbiamo visto di non essere messi male. Di questo sono piuttosto contento, anche se, dobbiamo ancora migliorare perché la moto fatica sui dossi."

"Stanotte lavoreremo per essere a posto domani e, in gara, vogliamo lottare per il podio. Sicuramente sarà una gara interessante, alcuni hanno un buon passo, ma non sono sicuro di quanto potranno tenerlo sulla distanza di gara, infatti, qui il grip diminuisce abbastanza velocemente, vedremo come sarà domani”.

SBK Silverstone 2013 - Qualifiche
SBK Silverstone 2013 - Qualifiche
SBK Silverstone 2013 - Qualifiche
SBK Silverstone 2013 - Qualifiche
SBK Silverstone 2013 - Qualifiche
SBK Silverstone 2013 - Qualifiche

  • shares
  • Mail