SBK: Marco Melandri al lavoro sulla commissione per la sicurezza

Marco Melandri al lavoro sulla commissione per la sicurezza dei piloti già dal weekend di Silverstone. Tutti i dettagli e le due dichiarazioni in merito.

Lo aveva detto e lo ha fatto. Marco Melandri, all'indomani della tragica morte di Andrea Antonelli avvenuta nel round di Mosca del Campionato Mondiale Supersport 2013, ha iniziato a lavorare sulla commissione per la sicurezza dei piloti richiesta a gran voce dai piloti stessi e dagli addetti ai lavori dopo il brutto incidente in Russia.

Questo il commento di Melandri ai microfoni di Mediaset:

"Durante il weekend lavoriamo per organizzare un un meeting con tutti i piloti, trovare qualcuno che possa rappresentarli, qualche altro pilota che possa rappresentarli (sembra quindi che il ravennate si chiami fuori dall'incarico, n.d.r.) ed avere ad ogni gara, ad ogni Gran Premio per discutere le problematiche della pista stessa o anche di quelle future o passate che siano. Quello che per me è importante è avere un rapporto di massima sincerità, apertura ed avere scambi di opinioni importanti in modo che in qualsiasi situazioni ci si trovi si cerchi un piano B per uscirne fuori al meglio. Siamo comunque consapevoli che il rischio nelle moto c'è e non si può eliminare".

Marco Melandri, oltre alla commissione per la sicurezza dei piloti di avrà un gran da fare nel weekend inglese di Silvertsone, dove domenica prossima si corre il nono round del Campionato Mondiale Superbike 2013. Il pilota ravennate a fine stagione rimarrà ancora una volta senza moto perchè come sapete la BMW ha recentemente dichiarato di volersi ritirare dal mondiale riservato alle derivate dalla serie per concentrarsi sul prodotto. Marco Melandri, che si è detto dispiaciuto sul ritiro dalle corse del colosso bavarese dovrà quindi cercarsi una nuovo moto. Aprilia e Kawasaki le opzioni più plausibili.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: