Cal Crutchlow tra Ducati e Yamaha, svelerà il suo futuro prima di Indianapolis

Il britannico del team Yamaha Tech3 prenderà una decisione sul suo futuro prima del prossimo round del Motomondiale. Yamaha alla ricerca di una soluzione per trattenerlo.

MotoGP 2013 - Cal Crutchlow - Yamaha Tech3

Anche se da più parti si dice che Cal Crutchlow sia sempre più vicino alla finalizzazione dell'accordo con Ducati, sembra in realtà che siano proprio questi i giorni decisivi per quanto riguarda il futuro del britannico, ad oggi il miglior pilota non-factory del 2013 con l'ambita Yamaha YZR-M1 del team satellite Tech3. Sembra infatti che Yamaha - in collaborazione con lo stesso team Tech3 ed il main sponsor Monster - stia cercando di trovare in extremis una soluzione che le consenta di 'trattenere' nei suoi ranghi il 27enne di Coventry, che negli ultimi due anni non ha mai fatto mistero della sua insoddisfazione per il trattamento 'non all'altezza' ricevuto dalla casa dei tre diapason.

La conferma dell'esistenza di questo estremo tentativo è arrivata dallo stesso Lin Jarvis, Managing Director di Yamaha Factory Racing:

"La verità è che è il team Monster Yamaha Tech 3 ad avere sotto contratto Cal, ma nella pratica ci sono tre parti che sono tutte realmente interessate al suo contratto: Tech 3 come squadra, Yamaha in qualità di costruttore e Monster nelle vesti di sponsor. Quello che sta accadendo in questa trattativa è che tutte e tre queste parti, insieme, stiamo parlando con Cal ed il suo management per vedere cosa è ancora possibile fare."

"Ci piacerebbe vedere Cal restare con noi il prossimo anno, ma ci rendiamo anche conto che le sue performance sono estremamente buone e che quindi, di conseguenza, i nostri rivali sono fortemente interessati a lui. Spero che rimanga con Yamaha Tech3, ma con ogni probabilità ne sapremo di più prima di Indianapolis."

MotoGP 2013 - Cal Crutchlow - Yamaha Tech3
MotoGP 2013 - Cal Crutchlow - Yamaha Tech3
MotoGP 2013 - Cal Crutchlow - Yamaha Tech3
MotoGP 2013 - Cal Crutchlow - Yamaha Tech3

Le voci delle ultime ore hanno parlato di un 'grande sforzo' da parte di Yamaha per provare a trattenere l'inglese: si è parlato di un'offerta estremamente attraente avanzata nel weekend all'entourage del pilota, e Jarvis non ha problemi ad entrare più nel dettaglio:

"Normalmente vuol dire soldi. In sostanza, siamo pronti a fare qualcosa per questa situazione. Penso che Cal sia molto soddisfatto della squadra e della moto, e credo sia molto contento di dove sia, ma lui è un pilota professionista ed è in una fase molto importante della sua carriera. Per lui è arrivato quel momento in carriera in cui devi fare soldi, quindi il punto fondamentale adesso è vedere se queste tre parti, collettivamente, saranno in grado di mettere insieme un'offerta che lui giudicherà sufficiente per rimanere."

La situazione nel team Tech3 si presenta comunque complicata: l'altro attuale pilota del team, l'inglese Bradley Smith, debuttante quest'anno in MotoGP, non è stato certo protagonista di una grande prima parte di stagione, ma il 22enne di Oxford si è già dichiarato ampiamente sicuro di mantenere il suo posto in seno al team gestito da Herve Poncharal anche nella prossima stagione (anche se certe fonti lo hanno dato in partenza per il team Forward Racing, probabilmente motorizzato Yamaha nel 2014). Inoltre - anche se non c'è l'ufficialità - è ormai dato per fatto da mesi l'accordo con Pol Espargaro, che Yamaha stessa 'imporrebbe' come fornitore al team francese.

MotoGP 2013 - Cal Crutchlow - Yamaha Tech3
MotoGP 2013 - Cal Crutchlow - Yamaha Tech3
MotoGP 2013 - Cal Crutchlow - Yamaha Tech3
MotoGP 2013 - Cal Crutchlow - Yamaha Tech3

La proposta Yamaha comunque non concederebbe nulla in merito ad una delle richieste principali di Cructhlow, che chiedeva la garanzia di un posto nel team ufficiale almeno per il 2015. Tuttavia, anche alla luce dei recenti risultati ottenuti dal vecchio compagno di squadra Andrea Dovizioso con la GP13, l'inglese starebbe iniziando a nutrire qualche dubbio in merito all'effettiva competitività della moto italiana nel 2014, e starebbe tentennando. Ducati comunque sarebbe disposta a fargli ponti d'oro per il suo approdo a Borgo Panigale, e Crutchlow dovrà prendere la decisione definitiva in queste ore.

Lin Jarvis si è comunque dichiarato consapevole del fatto che il rischio di vedere partire l'inglese è più che concreto:

"Siamo abbastanza consapevoli di questo. [Crutchlow] Ha due importanti alternative, e forse entrambe le società in questione hanno più soldi di noi in questo momento, per così dire. Abbiamo una situazione in cui Cal è cresciuto molto in Tech 3, e di norma Tech 3 è la squadra in cui noi facciamo crescere i giovani piloti, e dal quale questi possono eventualmente fare il salto nel team ufficiale."

"Cal sarebbe nel momento giusto per fare il salto, ma siamo già pieni. Abbiamo Valentino (Rossi) e Jorge (Lorenzo) con contratti biennali, e così, in questo momento, non abbiamo nessun posto disponibile nel team ufficiale. E' una situazione difficile, e dall'altra parte c'è Ducati che è in una situazione diversa, quindi forse loro hanno più possibilità."

MotoGP 2013 - Cal Crutchlow - Yamaha Tech3
MotoGP 2013 - Cal Crutchlow - Yamaha Tech3
MotoGP 2013 - Cal Crutchlow - Yamaha Tech3
MotoGP 2013 - Cal Crutchlow - Yamaha Tech3

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail
9 commenti Aggiorna
Ordina: