Supersport: Ivanov fuori dalla terapia intensiva

Con una rottura del femore e una doppia frattura al bacino rimediate nell'impatto i tempi di recupero sono ancora sconosciuti.

Vladimir Ivanov è uscito dalla terapia intensiva: il trentenne di San Pietroburgo del team DMC-Lorenzini Kawasaki aveva avuto un bruttissimo incidente durante il round del Mondiale Supersport di Imola, a causa del quale era anche stata interrotta la gara. Rottura del femore e doppia frattura del bacino: veramente una brutta caduta, in cui il pilota ha anche perso molto sangue, ragion per cui è stato trasportato d'urgenza in ospedale di Imola e tenuto sotto osservazione per quasi due settimane. Le condizioni di Ivanov sono però in miglioramento, tanto da permettere il trasferimento dal reparto di terapia intensiva a quello di ortopedia, anche se, ovviamente, i tempi di recupero saranno molto lunghi.

Eugenia Maximova, fidanzata di Ivanov, è al suo fianco ventiquattro ore su ventiquattro come lo staff della squadra, incluso Vanni Lorenzini, mentre amici e colleghi di altri team sono andati a trovarlo e c'è stato un notevole supporto attraverso i social media da parte dei fan. Queste le parole di Eugenia:

"Gli ultimi giorni sono stati davvero difficili per Vova senza l'assunzione di antidolorifici - che non può avvenire per periodi prolungati. Ora deve tenere duro, ma la buona notizia è che è tornato ad avere sensibilità nella gamba. Ci teniamo a ringraziare tutte le persone che ci hanno dato il loro sostegno - Vladimir V. Ivanov, Kev Coghlan, Toni Elias, Loris Baz, Marco Melandri, Chaz Davies, Jack Kennedy e sua mamma, Luca Scassa, Alex Baldolini e la sua meravigliosa fidanzata, Florian Marino, Giordano Borri, Giuseppe Andriani, la famiglia Lorenzini il Team Rivamoto e molti altri! Vladimir vorrebbe inoltre ringraziare tutti i fan e gli amici russi, in special modo quelli del Campionato russo. Non dimenticheremo mai le splendide parole, le foto ed il supporto ricevuti!"

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: